Rugbymercato: Zebre, quattro nomi Eccellenti

La franchigia federale ha annunciato l’arrivo di Mbandà, Bellini, Castello e di Giulio.

Le Zebre hanno annunciato di aver ingaggiato quattro giocatori che in questa stagione sportiva hanno partecipato al massimo campionato italiano Eccellenza, concluso sabato scorso con la finale di Rovigo vinta dai padroni di casa del Rugby Rovigo Delta. Gli atleti, dopo aver già vestito la maglia delle Zebre in qualità di permit players esordendo nel Guinness PRO12, entrano così ufficialmente nella rosa bianconera a partire dalla stagione 2016/17 al via a Luglio alla Cittadella del Rugby di Parma.

Si tratta della terza linea Maxime Mbandà (Rugby Calvisano) e dei tre trequarti Mattia Bellini (utility back del Petrarca Padova) -con 5 caps in nazionale tutti colti nell’ultimo RBS Sei Nazioni 2016-, Tommaso Castello (centro del Rugby Calvisano) e Gabriele di Giulio (ala del Rugby Calvisano). I giocatori saranno a disposizione dello staff tecnico del XV del Nord-Ovest pronti ad esordire anche nella massima competizione per club europea: la EPCR Champions Cup. Tutti e quattro gli atleti nel loro processo di crescita hanno rappresentato la nazionale italiana a livello giovanile vestendo la maglia dell’Under 20 nonché quella della nazionale Emergenti, seconda selezione azzurra.

In particolare due di essi, Castello e Mbandà, ieri sera hanno raggiunto le altre 12 Zebre nel ritiro della nazionale italiana di Roma pronti per partire con gli Azzurri per il tour americano il prossimo 2 Giugno. Nello staff tecnico azzurro ritroveranno anche Gianluca Guidi, head coach delle Zebre Rugby aggregato anch’esso nel nuovo staff diretto da Conor O’Shea.

La presentazione dei nuovi innesti da parte del team manager Andrea De Rossi: ”Abbiamo messo sotto contratto i migliori quattro giovani dei rispettivi ruoli che il campionato Eccellenza ha messo in mostra già dalla scorsa stagione. Infatti quest’anno tutti e quattro hanno vestito la maglia delle Zebre in qualità di permit players durante la finestra dello scorso Mondiale inglese; altresì alcuni di loro come Castello e Bellini sono stati parte del gruppo azzurro all’ultimo Sei Nazioni a testimonianza della loro crescita tecnica. Oggi si ufficializza una scelta del club frutto di una logica partita a livello di selezione già la scorsa stagione: la filosofia dei permit player deve guardare al futuro facendo gli interessi programmatici dei club e dei giocatori con un occhio anche all’alto livello nazionale. Pensiamo che la strada intrapresa sia quella giusta sia nei confronti dei club d’Eccellenza che di quelli dei giocatori, consci di essere parte fondamentale di una progettualità. Ci auguriamo che i nuovi permit players della stagione 2016/17 possano ripetere i passi degli atleti presentati quest’oggi”.

Foto – Zebre/Luigi e Marco Vasini

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →