Italrugby: Castrogiovanni licenziato, ma lui non ci sta

Ad annunciarlo lo stesso giocatore su Midi Olympique. Ma il pilone azzurro va all’attacco del Racing 92.

La bugia della nonna malata? “E’ totalmente falso poiché è stato il club stesso che mi ha chiesto di non assistere al match per ragioni totalmente indipendenti dalla mia volontà” dice Martin Castrogiovanni. Il cui licenziamento da parte del Racing 92 è realtà, come racconta lo stesso pilone azzurro a Midi Olympique, ma con Castro che vuole mettere molti puntini sulle i.

“Il Racing 92 mi ha condannato pubblicamente ancora prima di sentirmi […] non sono la persona descritta e non ho mai voluto danneggiare il mio club che ho sempre sostenuto – dice Castro come riporta Onrugby –. Una richiesta (quella di non partire con il club, ndr.) che mi è stata fatta all’ultimo momento quando mi apprestavo a partire per l’Inghilterra con i miei compagni di squadra anche se non ero tra i giocatori compresi per scendere in campo. Sono naturalmente in grado di provare questa mia versione e i mie legali sono incaricati di portarle nella contestazione del mio licenziamento”.

Insomma, l’avventura di Martin al Racing 92 è finita, ma la faccenda è ben lontana dall’avere la parola fine.