Diritti tv: Francia, Canal+ e quel contratto da 100 milioni di euro

La LNR ha firmato un contratto con l’emittente per la trasmissione dei match di Top 14 di rugby. Ed è record.

388 milioni in quattro anni, quasi 100 milioni l’anno. Questo vale, televisivamente, il Top 14 francese. Numeri da capogiro per il rugby transalpino che ieri ha siglato l’accordo tra la LNR e Canal+ per prolungare di altri quattro anni il contratto che scadrà al termine della stagione 2017/18.

Un contratto, quello attuale, che già portava nelle casse dei club transalpini 71 milioni di euro, ma che tra due anni lieviterà fino a 97 milioni da spartirsi. Una cifra monstre, senza paragoni negli altri campionati europei, che renderà i club del Top 14 sempre più ricchi e il campionato francese sempre più appetibile per i grandi campioni stranieri.

Il successo sportivo e mediatico del massimo campionato francese si può raccontare con tre soli numeri. 32, 71 e 97. Cosa sono? Il valore del Top 14 – televisivamente parlando – nel 2013/14, oggi e tra due anni. Insomma, in un quinquennio circa il valore del prodotto Top 14 è triplicato e partendo da una cifra già considerevole. E qualcuno ancora si chiede come possano i Boudjellal di turno dettare legge nel rugby mondiale, anche a livello di nazionali.

I Video di Blogo

Video: punto stampa di Conte a Cerignola