Londra, arriva carico di mitragliette. Rafforzata la sicurezza anche a Wimbledon

Comincia il torneo di tennis sull’erba e Scotland Yard deve rafforzare le misure di sicurezza.

Il Times ha rivelato che la National Crime Agency, ossia l’Fbi del Regno Unito, ha incrementato le misure di sicurezza antiterrorismo perché teme un possibile attentato e l’allerta è massima soprattutto intorno all’evento delle prossime due settimane, ossia il torneo di Wimbledon, ma non solo, visto che tra pochi giorni, il 7 luglio, sarà il decimo anniversario dell’attentato alla metro londinese, quando i terroristi islamici uccisero 55 persone e ne ferirono più di 700.

A far scattare lo stato di massima allerta è stato anche l’arrivo di un carico di mitragliette Skorpion, di fabbricazione “cecoslovacca” e molto gettonate tra i terroristi perché capaci di sparare fino a mille colpi al minuto. Quest’arma, per fare un esempio, fu usata anche per uccidere Aldo Moro dalle Brigate Rosse.

Mark Rowley, capo dell’unità anti-terrorismo, ha spiegato che sono stati schierati 600 agenti in più rispetto a quelli solitamente impiegati in questo tipo di attività, inoltre altri 380 sono ancora impegnati sul caso dell’attacco alla spiaggia di Sousse in Tunisia e stanno interrogando i turisti britannici che stanno tornando in Patria. L’attacco dello scorso 26 giugno è stato per la Gran Bretagna il più grave dopo quello del 7 luglio 2005, perché le vittime britanniche sono, a quanto pare, una trentina. La BBC, infatti, ieri sera ha comunicato che il numero di connazionali morti sulla spiaggia di Sousse è almeno il doppio di quanto comunicato dal Foreign Office di Londra, che fino a ieri ne aveva ufficializzate 15, ma appare ormai certo che quel numero sia destinato a salire.