Guinness Pro 12: Zebre, caccia ai Dragons

Gianluca Guidi ha annunciato la formazione che sfiderà domani Newport a Parma. Bortolami, addio da capitano.

Vincere per superare nuovamente la Benetton Treviso, chiudere la stagione non in fondo alla classifica e conquistare il pass per la prossima Champions Cup. Le Zebre giocheranno domani a Parma contro i Newport Dragons in un’ultima sfida alla portata del XV bianconero che, però, deve ribaltare ciò che si è visto in campo negli ultimi mesi.

Alla Cittadella del Rugby di Parma si concluderà anche la carriera agonistica di Marco Bortolami, primo capitano della nuova era federale del XV di Parma. Bortolami, oltre a 66 presenze con la maglia bianconera di cui 49 da capitano, ha altresì capitanato 40 volte la nazionale italiana vestendo la maglia azzurra per 112 volte; terzo di tutti i tempi. La seconda linea padovana guiderà le Zebre contro i giallo-rosso-neri di coach Jones – semifinalisti due settimane fa della coppa europea EPCR Challenge Cup – che in stagione hanno raccolto nel Guinness PRO12 quattro vittorie, lo stesso numero di successi delle Zebre.

Rispetto alla gara di Glasgow dello scorso weekend sono tre i rientri nel XV iniziale bianconero: il centro Pratichetti insieme a Leonardo Sarto e Meyer, questi ultimi ristabilitosi dai rispettivi infortuni. Nota lieta anche il rientro in lista gara dell’estremo neozelandese Muliaina che partirà dalla panchina nella sua ultima gara con la maglia delle Zebre prima del suo trasferimento nel ProRugby statunitense.

La linea dei trequarti bianconeri vedrà ad estremo Beyers, col sudafricano confermato nel ruolo, mentre sulle ali agiranno Van Zyl –in meta nell’ultima gara contro i Warriors- e Leonardo Sarto, che a fine stagione lascerà le Zebre dopo 55 presenze in 4 stagioni. La coppia di centri sarà formata dall’esperto Pratichetti insieme a Boni. In mediana spazio ai due azzurri Palazzani e Canna, col beneventano leader bianconero dei punti segnati nel campionato celtico con 58.

Il pacchetto di mischia delle Zebre Rugby schiererà in prima linea i piloni Lovotti e Roan con Fabiani a tallonare con la maglia numero 2. In seconda linea per l’ultima volta Geldenhuys giocherà insieme al capitano Bortolami mentre in terza linea dal primo minuto si rivede il numero 8 Van Schalkwyk, in un reparto che negli ultimi mesi ha visto spesso scelte obbligate dagli infortuni. Ai fianchi del nazionale azzurro i flanker titolari saranno Cristiano e Meyer, alla sua ventiduesima presenza nella prima stagione a Parma.

ZEBRE
15 Ulrich Beyers, 14 Kayle Van Zyl, 13 Tommaso Boni, 12 Matteo Pratichetti, 11 Leonardo Sarto, 10 Carlo Canna, 9 Guglielmo Palazzani, 8 Andries Van Schalkwyk, 7 Filippo Cristiano, 6 Johan Meyer, 5 Marco Bortolami, 4 Quintin Geldenhuys, 3 Guillermo Roan, 2 Oliviero Fabiani, 1 Andrea Lovotti
In panchina: 16 Bruno Postiglioni, 17 Andrea De Marchi, 18 Dario Chistolini, 19 Gideon Koegelenberg, 20 Federico Ruzza, 21 Luke Burgess, 22 Kelly Haimona, 23 Mils Muliaina

I Video di Blogo

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →