Inondazioni in Georgia: un tigre fuggita dallo zoo ha sbranato un uomo

Gravi conseguenze dopo l’ondata di maltempo: 20 i morti

di andreas

[blogo-video id=”553291″ title=”Tbilisi flood: ‘Seven people dead’ and zoo animals on loose in city after freak storm” content=”” provider=”youtube” image_url=”https://i.ytimg.com/vi/deOX6pG4bS0/hqdefault.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”https://www.youtube.com/watch?v=deOX6pG4bS0″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNTUzMjkxJyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iNTAwIiBoZWlnaHQ9IjM3NSIgc3JjPSJodHRwczovL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9kZU9YNnBHNGJTMD9mZWF0dXJlPW9lbWJlZCIgZnJhbWVib3JkZXI9IjAiIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj48L2lmcmFtZT48c3R5bGU+I21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzU1MzI5MXtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNTUzMjkxIC5icmlkLCAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNTUzMjkxIGlmcmFtZSB7cG9zaXRpb246IGFic29sdXRlICFpbXBvcnRhbnQ7dG9wOiAwICFpbXBvcnRhbnQ7IGxlZnQ6IDAgIWltcG9ydGFudDt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O2hlaWdodDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O308L3N0eWxlPjwvZGl2Pg==”]

Dopo le inondazioni dei giorni scorsi la situazione non è ancora tornata alla normalità a Tbilisi. Sono 20 le vittime accertate, l’ultima delle quali a causa dell’aggressione di una tigre fuggita domenica scorsa dallo zoo insieme ad altri animali. Secondo quanto riferiscono i media locali, un uomo sarebbe stato sbranato da una tigre vicino alla piscina “Laguna Verde”, nei pressi della Piazza degli Eroi. In un primo momento le autorità avevano parlato dell’attacco di un leone – altro animale ancora in fuga – ma stando alle testimonianze a compiere l’aggressione sarebbe stata una tigre bianca.

A quanto pare l’uomo sarebbe stato aggredito mentre entrava all’interno di un magazzino, nel quale la tigre aveva trovato riparo dopo essere fuggita dallo zoo. L’animale ha ferito anche un altro uomo prima di riuscire a scappare e far perdere le sue tracce. Per questo motivo il governo ha invitato nuovamente gli abitanti della città a restare all’interno delle proprie case fino a quando tutti gli animali non saranno stati catturati.

(Aggiornamento di Stefano Capasso)

Inondazioni in Georgia: 12 morti, 24 dispersi e animali in fuga

14 Giugno 2015

Aggiornamento 17.12 – Le vittime dell’inondazione che ha colpito Tbilisi sono salite a 12, mentre sono ancora 24 i dispersi. Per domani è stato proclamato il lutto nazionale. Intanto, prosegue la caccia degli animali fuggiti dallo zoo, alcuni dei quali sono stato catturati con darsi sonniferi oppure direttamente (e poco comprensibilmente) uccisi.

Le inondazioni che hanno colpito Tbilisi, capitale della Georgia, hanno causato otto morti e la fuga dallo zoo di decine di animali selvatici: leoni, tigri, lupi sono fuggiti dalle gabbie e vagano liberi per la città. Un ippopotamo è stato visto e catturato, dopo essere stato colpito con un dardo sonnifero, nella piazza centrale della città.

Sei lupi sono invece stati abbattuti nei presi dell’ospedale psichiatrico, così come sono stati uccisi un leone, un orso, una tigre e una iena. Ma sono ancora tanti gli animali liberi che vagano per la città, braccati da una caccia serrata che si concentra nei pressi del giardino zoologico.

Le forti piogge hanno portato all’ingrossamento del fiume Vera, che a un certo punto ha straripato colpendo edifici e famiglie, costringendo decine di famiglie a lasciare le abitazioni distrutte o danneggiate dalla piena. I calcoli sui danni si aggirano attorno ai dieci milioni di euro.