Sarah Scazzi: lei e la cugina Sabrina Misseri litigarono il giorno prima della scomparsa

Anche ieri ci siamo occupati di Sarah Scazzi, scomparsa ormai 38 giorni fa ad Avetrana: le ricerche che continuano, il mistero del cellulare ritrovato e il lunghissimo interrogatorio di tre amici della giovane e di sua cugina, Sabrina Misseri.Ora è spuntato un nuovo dettaglio, finora taciuto dalla Misseri: lei e Sarah, a 24 ore dalla


Anche ieri ci siamo occupati di Sarah Scazzi, scomparsa ormai 38 giorni fa ad Avetrana: le ricerche che continuano, il mistero del cellulare ritrovato e il lunghissimo interrogatorio di tre amici della giovane e di sua cugina, Sabrina Misseri.

Ora è spuntato un nuovo dettaglio, finora taciuto dalla Misseri: lei e Sarah, a 24 ore dalla sua scomparsa, avevano litigato. Si legge su La Repubblica Di Bari:

Discussero tanto violentemente che a Sarah vennero le lacrime agli occhi, le tratteneva a stento sulla soglia della birreria dove avevano dato appuntamento agli amici. Oggetto del contendere Ivano, il pasticciere 28enne per il quale Sarah aveva preso una cotta e con il quale la cugina Sabrina aveva una tenera amicizia.


A raccontare questo dettaglio è stato un testimone oculare, che ha ammesso di aver visto Sarah in lacrime. Alla fine Sabrina non ha potuto far altro che confermare:

È stato una discussione come tante altre, ma non si può certo parlare di una litigata.

Allora perchè nascondere una cosa del genere? Forse una dimenticanza, forse altro. Gli investigatori stanno indagando anche su questo fronte.

Nel frattempo, mentre continuano le ricerche, si attendono gli esiti dei rilievi sul cellulare ritrovato mercoledì dalla zio di Sarah: per il momento sembra che il materiale recuperato sia piuttosto consistente.

Ne sapremo di più nel corso delle prossime ore.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →