Chi l’ha visto ultima puntata 8 maggio 2013

Il caso di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori avrà importante rivelanza nella nuova puntata di Chi l’ha visto? condotta da Federica Sciarelli. Nella seconda parte, intitolata Le storie di Chi l’ha visto, approfondimenti sui casi di trasmissione: si inizia con il ritrovamento di Paul Sanders

In conclusione di puntata, va segnalato che non c’è stata la suddivisione in due parti così come presentata dal comunicato stampa ufficiale Rai, con il Chi l’ha visto tradizionale e Le storie di Chi l’ha visto. Si è parlato del caso di Paul Sanders nella parte iniziale della trasmissione, mentre in quella che avrebbe dovuto essere la seconda parte si sono affrontati i classici casi a cui siamo abituati tradizionalmente. L’unica novità consiste quindi nella durata del programma, che termina a mezzanotte anziché alle 23.

La morte di Maria Brenci: è stato un incidente o è stata uccisa?

23.45 – È stata ritrovata morta Maria Brenci, la signora di 79 anni scomparsa da Montemolino di Todi tre mesi fa. Il suo cadavere è riaffiorato nel lago di Corbara il 20 marzo scorso, ma solo pochi giorni fa è arrivata la conferma che si tratta proprio di Maria. Ma come è morta? Come è arrivata fino al Tevere, che poi ha restituito il suo corpo nel lago? La cosa strana è che il corpo della donna è stato trovato completamente nudo, indossava solo i gambaletti e le pantofole. L’autopsia potrebbe dire qualcosa di più su questa morte.

Il caso Belmonte: la perizia medico-legale

23.28 – Davvero madre e figlia Belmonte si sono suicidate? La perizia del dottor Introna non dice questo, come riportato da alcune agenzie di stampa. Chi l’ha visto ha potuto leggerla, e i risultati dicono altro: intanto che non si può stabilire se una delle due donne sia morta prima dell’altra e che sui cadaveri potrebbe essere stato gettato dell’acido muriatico e altre sostanze chimiche per alterare i processi putrefattivi (per questo sarebbero spariti anche i vestiti, corrosi). Perché le due donne avrebbero dovuto infilarsi in quella intercapedine per suicidarsi? E perchè bere gli iptonici usati da una bacinella ritrovata vicino ai corpi? Anche se non uccise violentemente, le due donne potrebbero essere state drogate, costrette a entrare nell’intercapedine e lasciate morire di inedia. Il villino luogo di questa tragedia per questi motivi sarà tenuto ancora sotto sequestro.

Il caso di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori: il supertestimone indagato

ore 22.25 – Il caso di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori torna all’attenzione di Chi l’ha visto, ora che il supertestimone Marco Fassoni Accetti, quello che ha fatto ritrovare il flauto alcune settimane fa, risulta indagato. L’uomo ha un passato discutibile, fatto di molteplici tentativi di avere contatti con ragazzini (maschi e femmine) con la scusa della fotografia, sua passione. Può avere a che fare con la scomparsa delle due ragazze? Certamente ha a che fare con la morte di un bambino di 12 anni, Josè, investito e lasciato morire per strada, senza soccorsi. Per quell’incidente l’uomo è stato processato e condannato per omicidio colposo, ma rimangono ancora molti dubbi su quella sera e sulla morte di Josè, trovato a oltre 20 km da casa. Come è arrivato lì, una strada buia e isolata? Con chi? E come mai anche Accetti era lì? La trasmissione analizza i fatti accaduti quella sera. Fiore Di Rienzo intervista Accetti, per capire qualcosa di più. In realtà si capisce poco o nulla.

Chi l’ha visto segue comunque le indicazioni dell’uomo, andando in Francia, a Neauphle-le-Château, dove l’uomo dice abbia vissuto Emanuela Orlandi, con il nome di Fatima, dopo essersi convertita all’Islam. Nessuno nel paese ha però mai visto quella ragazza o sentito parlare di una ragazza italiana che si faceva chiamare Fatima.

Si ripercorre infine la storia della scomparsa di Mirella Gregori, scomparsa esattamente trent’anni fa.

Gli omicidi stradali, il caso di Stefania Cilloni

22.10 – Si torna a parlare di ‘omicidi stradali’, e nello specifico del caso di Stefania Cilloni, morta in provincia di Reggio Emilia, dopo essere uscita di casa con lo scooter per andare al lavoro. Era il suo quarto giorno di lavoro in una fabbrica, e un ragazzo l’ha investita dopo un sorpasso azzardato.

Il ritrovamento di Paul Sanders – il viaggio in Inghilterra

22.00 – Due settimane fa la trasmissione dà la notizia del ritrovamento del geologo inglese Paul Sanders e oggi torna sul caso per raccontarci il viaggio in Inghilterra dell’uomo, per far visita alla sua famiglia. Finalmente la signora Maria ha potuto riabbracciare suo figlio e ringrazia i telespettatori italiani che l’hanno aiutata a ritrovarlo. Paul rimane a casa della madre, ma promette di tornare presto in Italia.

La scomparsa di Marianna Cendron: è all’estero?

21.45 – Chi l’ha visto torna sul caso della scomparsa della diciotenne Marianna Cendron, la ragazza scomparsa dalla provincia di Treviso il 27 febbraio di quest’anno. Diverse segnalazioni sono arrivate da tutto il Veneto, ma fino ad ora non si è arrivati a nulla. La ragazza potrebbe aver chiesto un passaggio per lasciare l’Italia e andare all’estero? Questa è una delle ipotesi.

La scomparsa di Diana Husarciuc

21.37 – Da tre settimane, il 15 aprile, è scomparsa da Fara in Sabina una ragazzina di quindici anni e mezzo, Diana Husarciuc, dopo aver lasciato un biglietto, spiegando di voler andare via per i contrasti con la madre e i problemi scolastici. Iscritta al secondo anno del liceo scientifico, quest’anno ha deciso di non studiare, nascondendo ai genitori la sua situazione scolastica. Fino al 10 aprile scorso, quando una professoressa si è messa in contatto con la famiglia, spiegando la situazione e parlando anche delle assenze a scuola della ragazzina. Pochi giorni dopo la sua scomparsa Diana è stata avvistata a Roma, in un parco, da un gruppo di ragazzi

Il caso di Roberta Ragusa – l’incidente probatorio

ore 21.15 – Dopo i consueti appelli, più numerosi vista la sospensione della trasmissione per il 1 maggio, si inizia con la scomparsa di Roberta Ragusa. Ospite in studio l’avvocato dei familiari della donna. Il servizio è dedicato all’incidente probatorio, nel quale è stato ascolto in Procura il testimone chiave, Loris Gozi, in presenza di Logli e del suo avvocato. Il procuratore capo di Pisa, intervistato dalla giornalista del programma, spiega cosa è accaduto durante l’incidente probatorio, dove si è cristallizzata la testimonianza di Loris, per evitare che in futuro potesse essere intimidito, in vista del processo, e quindi che potesse poi ritrattare. Viene poi sentito lo stesso Gozi, che racconta di essere stato messo sotto torchio dall’avvocato di Logli. Per la prima volta compare in video anche la moglie del testimone, che racconta la sua versione su quanto accaduto la sera della scomparsa di Roberta: ha visto anche lei Logli, e ha poi sentito un grido spaventoso di donna e un sbattere di sportelli d’auto. Anche un’altra donna della zona conferma di aver sentito una coppia litigare quel giorno a quell’ora. Nei prossimi giorni, oltre agli altri testimoni, verranno sentiti anche i familiari di Antonio e poi Sara, l’amante di Logli, che ha un ruolo di primo piano nella vicenda. Al marito di Roberta è intanto stata sequestrata una giacca marrone, che il testimone ha visto indosso all’uomo la sera della scomparsa della moglie, e verrà probabilmente analizzata di nuovo la macchina della donna.

Chi l’ha visto anticipazioni puntata 8 maggio 2013

Torna domani sera il classico appuntamento del mercoledì di RaiTre con Chi l’ha visto. Oltre ai diversi casi di scomparsa, ampio spazio verrà dato alla ormai nota vicenda di Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due adolescenti scomparse da Roma, a poche settimane l’una dall’altra, trent’anni fa e le cui storie sembrano avere un filo conduttore comune. Si parlerà ancora del testimone che recentemente ha fatto ritrovare il flauto che potrebbe essere appartenuto alla Orlandi, e che ha poi dichiarato di essere a conoscenza di come sono andati i fatti, dal rapimento in poi, rilascinado la dichiarazione secondo la quale le due donne sarebbero vive e all’estero. La trasmissione cercherà le risposte agli interrogativi che queste testimonianze fanno sorgere, in particolare: quest’uomo dice il vero? O è solo un mitomane?

Chi l’ha visto continua poi in seconda serata, inaugurando a partire dalle 23.15 la nuova parte della trasmissione denominata Le Storie di Chi l’ ha visto? che si occuperà degli approfondimento dei casi trattati. Per iniziare, verrà trattata la storia di Paul Saunders, il geologo inglese che dopo mesi di vagabondaggio in Italia è stato ritrovato grazie alle segnalazioni dei telespettatori del programma. Come anticipato due settimane fa, l’inviato di Chi l’ha visto che ha seguito il caso di Paul lo ha riportato a casa in Inghilterra, a Colchester nell’Essex, dove lo aspettavano la madre e il fratello. La puntata di domani darà conto di questi sviluppi e noi di Crimeblog li seguiremo live con voi.

Ultime notizie su Roberta Ragusa

Tutto su Roberta Ragusa →