6 Nazioni 2016: Inghilterra, Tuilagi or not Tuilagi?

L’infortunio (l’ennesimo) del centro dei Leicester Tigers è un piccolo giallo in Inghilterra.

Un problema fisico, l’ennesimo negli ultimi due anni, e lo spettro di dover rinunciare almeno a parte del prossimo RBS Sei Nazioni. Manu Tuilagi, centro dei Leicester Tigers e nazionale inglese, non è sceso in campo ieri contro i Northampton Saints per un problema al tendine del ginocchio, poco dopo il rientro dal lungo infortunio all’inguine che lo ha tenuto fuori più di un anno.

Uno stop che ha subito dato il là alla ridda di voci su un suo probabile forfait per l’Inghilterra, ma Richard Cockerill, coach dei Tigers, getta acqua sul fuoco. “Credo che tutto dipenda da cosa farà l’Inghilterra a Edimburgo. Dovesse vincere, forse Jones reputerà di non aver bisogno urgente di Manu, ma arrivasse una sconfitta, allora potrebbero chiederci di affrettare i tempi di rientro” le parole del coach che ha confermato che i tempi ‘normali’ per il rientro del centro dovrebbero essere un paio di settimane, con il giocatore disponibile per il match del 12 febbraio a Newcastle, ribadendo che comunque il problema non è grave.

Insomma, Manu Tuilagi si è fermato di nuovo e, salvo sorprese, almeno i primi due match dell’RBS 6 Nazioni dovrebbe saltarli. Cioè le due trasferte prima a Edimburgo contro la Scozia e poi, il giorno di San Valentino, a Roma contro l’Italia. “Tornare dopo 15 mesi non è facile, stiamo cercando di gestirlo al meglio. L’inguine va benissimo ora, cerchiamo di mantenere integro anche il resto del fisico” ha concluso Cockerill.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia

Ultime notizie su Sei Nazioni

Tutto su Sei Nazioni →