6 Nazioni 2016: Inghilterra, Jones ne taglia 10 per l’esordio

Sono rimasti in 23 nel raduno inglese, con dieci giocatori rimandati ai club per giocare in Premiership.

Non è una bocciatura definitiva, ma sicuramente un segnale importante sulle prime scelte di Eddie Jones in vista dei primi due turni dell’RBS 6 Nazioni 2016, quando l’Inghilterra affronterà prima la Scozia al Murrayfield e poi l’Italia all’Olimpico. Sono dieci, su 33, i giocatori che il ct australiano ha liberato dal raduno in vista del prossimo weekend di Premiership, dove potranno giocare con i rispettivi club.

10 nomi che, dunque, non sono in cima alla lista delle scelte che il nuovo ct probabilmente farà per l’esordio in Scozia e, poi, per la sfida di Roma contro l’Italrugby. “Bocciati”, se così si può dire, sono Josh Beaumont, Luke Cowan-Dickie, Maro Itoje, Matt Kvesic, Matt Mullan, Henry Thomas, Elliot Daly, Sam Hill, Semesa Rokoduguni e Marland Yarde.

INGHILTERRA
Avanti: Dan Cole (Leicester Tigers), Jack Clifford (Harlequins), Jamie George (Saracens), Dylan Hartley (Northampton Saints), James Haskell (Wasps), Paul Hill (Northampton Saints), George Kruis (Saracens), Joe Launchbury (Wasps), Courtney Lawes (Northampton Saints), Joe Marler (Harlequins), Chris Robshaw (Harlequins), Billy Vunipola (Saracens), Mako Vunipola (Saracens)
Trequarti: Mike Brown (Harlequins), Danny Care (Harlequins), Ollie Devoto (Bath), Owen Farrell (Saracens), George Ford (Bath), Alex Goode (Saracens), Jonathan Joseph (Bath), Jack Nowell (Exeter Chiefs), Anthony Watson (Bath), Ben Youngs (Leicester Tigers)
Tornano al club: Josh Beaumont (Sale Sharks), Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs), Maro Itoje (Saracens), Matt Kvesic (Gloucester), Matt Mullan (Wasps), Henry Thomas (Bath), Elliot Daly (Wasps), Sam Hill (Exeter Chiefs), Semesa Rokoduguni (Bath), Marland Yarde (Harlequins)

Ultime notizie su Sei Nazioni

Tutto su Sei Nazioni →