Guinness Pro 12: derby azzurro, i numeri della stagione

Domenica prossima si disputa a Parma il primo dei due match tra Zebre e Benetton Treviso. Facciamo il punto della situazione.

E’ momento di derby in Guinness Pro 12, come da tradizione durante le festività natalizie. Domenica prossima, dunque, va in scena il primo derby italiano tra le Zebre e la Benetton Treviso, attualmente posizionate agli ultimi due posti in classifica. Ma se, nell’immaginario, i bianconeri stanno vivendo un momento discreto rispetto ai biancoverdi, i numeri mostrano un equilibrio ben maggiore.

In Pro 12, infatti, le Zebre hanno raccolto 2 vittorie e 7 sconfitte (11° posto in classifica). Hanno messo a segno 118 punti(12°), subendone 249 (12°), con 14 mete fatte (11°) e 34 subite (12°). In nove giornate, dunque, hanno conquistato 1 punto di bonus (d’attacco) e 9 punti in classifica. Di contro, la Benetton Treviso è ferma a 0 vittorie e 9 sconfitte (12°). Hanno fatto 126 punti (11°), subendone 232 (11°), con 13 mete fatte (12°) e 27 subite (10°, unico dato in cui un’italiana precede una celtica). In nove giornate sono stati conquistati 6 punti di bonus (difensivi) e 6 punti in classifica.

In Europa, invece, le Zebre hanno conquistato due successi in Challenge Cup, contro le quattro debacle della Benetton in Champions, ma un parallelo numerico e tecnico tra i due tornei è impossibile, anche se da un punto di vista della sicurezza nei propri mezzi e del morale sicuramente i tornei continentali premiano ancora una volta le Zebre che arrivano al doppio derby forti di quattro successi stagionali a zero.

La nota, ahimè, negativa è che anche quest’anno il doppio derby italiano di metà stagione segna già uno spartiacque decisivo. Chi si imporrà in entrambe le sfide darà una svolta decisiva alla stagione, staccherà l’avversaria in classifica e si allontanerà dall’ultimo posto. Chi perderà, invece, rischia di vedere tutti gli obiettivi stagionali tramontare prima che la befana gli porti il carbone. E, questo, che si guardi dal punto di vista bianconero o biancoverde è un segnale negativo. Le italiane fanno corsa a sé e rischiano seriamente di chiudere la stagione agli ultimi due posti. Tra domenica prossima e la settimana successiva, però, vincere è fondamentale per guardare alla prima parte del 2016 con maggior ottimismo e non perdere contatto né dall’altra italiana né dalle celtiche che precedono.

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →