Sergio Parisse: “Lo Stade? Una scelta di cuore”

Su L’Equipe il capitano azzurro spiega la sua scelta di chiudere la carriera a Parigi.

I campioni di Francia dello Stade Français, ma anche i ricchi cugini del Racing 92, i tricampioni d’Europa e dream team del Tolone e non solo. Erano tanti i pretendenti che hanno corteggiato Sergio Parisse nelle ultime settimane, ma alla fine il capitano dell’Italrugby ha scelto di restare allo Stade, firmare un quadriennale che – a 32 anni – significa chiudere la carriera nella capitale francese.

“Ci sono stati contatti con Tolone, Racing 92 e con un club inglese, e con offerte economicamente più vantaggiosa, ma alla fine con lo Stade Français abbiamo trovato un accordo. Quando indosso questa maglia sento sempre qualcosa di speciale” ha raccontato Sergio a L’Equipe, spiegando così la sua scelta. Dettata più dal cuore che dal portafogli, come già successo in passato, quando Parisse ha scelto di restare in uno Stade in crisi (anche economica), pur avendo opzioni ovunque.

Insomma, la carriera di Sergio Parisse ha avuto, ha e avrà le tinte rosa dello Stade Français e, scommettiamo, la scelta del capitano dei parigini e degli azzurri guarda anche oltre il prossimo quadriennio. Vedere la terza linea italoargentina con un ruolo dirigenziale o tecnico nello Stade non è così fantasioso.