Curiosità ovale: Tim Visser e quella meta della “bandierina” [Video]

Durante la sfida tra Exeter e Harlequins l’ala scozzese ha realizzato una meta molto particolare. Ma regolare.

Una meta che non si vede spesso sui campi da rugby. I Quins hanno il possesso, Mike Brown fa un calcetto verso l’ala, ma il pallone è imprendibile per Tim Visser ed è destinato a uscire in touche. Ma, invece, ecco che l’ovale rimbalza sulla bandierina e ritorna in campo, in area di meta. E l’ala scozzese è il più veloce a gettarsi sulla palla e a schiacciarla. Meta valida o meno? Un dubbio che tanti a Exeter, arbitro compreso, hanno avuto.

Valida, come dice la regola 22.12 della World Rugby, cioè quella che gestisce il “contatto del pallone o di un giocatore con una bandierina o con il paletto della bandierina (d’angolo)”. Come si legge, infatti, “se il pallone […] tocca una bandierina o il paletto di una bandierina (d’angolo) in corrispondenza dell’intersezione tra la linea di touche di meta e quella di meta […], senza essere in altro modo in touche […] il pallone resterà in gioco”. Dunque meta valida, anche se non è bastata a Visser e agli Harlequins per avere la meglio degli Exeter Chiefs.