Qualifications Cup: le Fiamme Oro battono Mogliano

Vittoria per i romani, mentre il Rovigo non ha giocato in Belgio per la minaccia attentati.

Per la prima volta le Fiamme escono vittoriose dal “Gelsomini” in una partita ufficiale contro il Mogliano. Ad infrangere quello che oramai nelle ultime stagioni era diventato un vero e proprio tabù, però, è servito un match di coppa europea.

È il forte vento a farla da padrone sul campo di Ponte Galeria, con i calciatori da ambo le parti messi in seria difficoltà. Ma si vede da subito che le Fiamme oggi sono scese in campo con tutt’altro piglio e determinazione. Infatti, dopo 10 minuti di pressione costante nei 22 ospiti, è proprio il XV della Polizia di Stato a mettere a segno i primi punti con una bella meta di Pietro Valcastelli (man of the match): Tom Halse inizia l’azione, Matteo Gasparini buca la difesa avversari e permette al centro cremisi di schiacciare oltre la linea: 5 a 0. Sei minuti dopo i padroni di casa vanno di nuovo a segno, stavolta con una maul che trascina i veneti dalla linea dei 22 metri fin all’area di meta, con Matteo Zitelli che mette sullo score altri cinque punti e fa 10 a 0. Il maltempo continua a condizionare il gioco delle due squadre, ma le Fiamme riescono comunque a comandare in campo, non permettendo agli avversari di rendersi pericolosi. Al 30’ è Tom Halse ad incrementare il punteggio con il calcio di punizione del 13 a 0, punteggio con cui si chiude anche la prima frazione di gioco.

Al rientro in campo il Mogliano sembra essere più determinato e cerca di trovare il varco per segnare punti, ma l’attenta difesa Cremisi non glielo permette, respingendo al mittente tutti gli attacchi. I tecnici veneti cercano di cambiare le carte in tavola effettuando molte sostituzioni, ma il risultato non cambia e sono le Fiamme ancora a comandare il gioco. Bisogna però aspettare poco più di 20 minuti per vedere lo score cambiare: al 61’ Maicol Azzolini, che nel frattempo ha rilevato Riccardo Della Rossa all’apertura, centra i pali per il 16 a 0 e si ripete a dieci minuti dal termine fissando il punteggio sul 19 a 0. Gli ultimi minuti si chiudono con i padroni di casa in avanti e alla ricerca della terza meta, che però non arriva.

Foto – Fiamme Oro Rugby