Città vivibili: Roma e Milano come Londra e New York

Il Centro Studi del giornale britannico The Economist ha pubblicato la lista delle città più vivibili del mondo. Per l’Italia sono state prese in considerazione due città, Roma e Milano. E il risultato dell’indagine le dà rispettivamente al 52esimo e al 50esimo posto. Posizionamenti non tanto lusinghieri, visto che Vancouver – che si piazza al

di higgins



Il Centro Studi del giornale britannico The Economist ha pubblicato la lista delle città più vivibili del mondo. Per l’Italia sono state prese in considerazione due città, Roma e Milano. E il risultato dell’indagine le dà rispettivamente al 52esimo e al 50esimo posto.

Posizionamenti non tanto lusinghieri, visto che Vancouver – che si piazza al primo posto – ha totalizzato un punteggio di 98/100 contro gli 89 e gli 89,5 di Roma e Milano.

Magari non è una gran consolazione, ma a guardarsi intorno tutti i cittadini delle grandi capitali sono nella medesima posizione. Londra è compresa fra le due città italiane, San Francisco e New York addirittura dietro.

Secondo gli standard dei ricercatori dell’Economist Intelligence Unit le città che hanno ottenuto 80 punti o più godono di buoni, se non ottimi standard di vita. Male chi si trova attorno o appena sotto la soglia dei 50 punti.

Cinque i requisiti presi in considerazione: stabilità, cura della salute, cultura e ambiente, educazione e infrastrutture. Queste le prime dieci posizioni: Vancouver, Vienna, Melbourne, Toronto, Perth e Calgary (ex aequo), Helsinki, Ginevra, Sidney e Zurigo (ex ae quo). In coda Dhaka, capitale del Bangladesh, che condivide la penultima piazza in ex aequo con Algeri. Chiude Harare, in Zimbabwe.