Bari, farmacista uccide moglie e figlia e si toglie la vita: gravissimo il figlio

Michele Piccolo, farmacista di Sannicandro di Bari, ha ucciso la moglie e la figlia a colpi di pistola, poi ha atteso che il figlio tornasse a casa e l’ha ferito in modo grave prima di togliersi la vita nella piscina della villetta.

12.10 – si sono aggravate ulteriormente le condizioni del giovane Claudio Piccolo. I medici del policlinico di Bari, dove il 24enne raggiunto da un colpo di pistola alla testa esplosa dal padre è ricoverato nel reparto di Rianimazione, è in coma irreversibile.

Tre morti e un ferito grave. E’ questo il bilancio del folle gesto compiuto ieri da un farmacista di Sannicandro di Bari, il 55enne Michele Piccolo. Stanotte, per motivi ancora da chiarire, l’uomo ha ucciso a colpi di pistola la moglie Maria Chimenti, 55 anni, e sua figlia Letizia, 20 anni ancora da compiere.

Poi ha atteso che l’altro figlio, Claudio, 24 anni, rientrasse a casa ed ha sparato anche lui, ferendolo in modo grave, e infine si è ucciso lasciandosi annegare nella piscina della sua villetta, dove proprio oggi si sarebbe dovuta tenere la festa di compleanno per la figlia Letizia.

A lanciare l’allarme, stanotte, sono stati alcuni amici di Claudio Piccolo, studente di farmacia, allertati dalla sua fidanzata che non riusciva a mettersi in contatto con lui. Il loro arrivo sul luogo e il repentino interventi dei soccorsi sono stati fondamentali per la salvezza del 24enne, ora ricoverato in gravissime condizioni in ospedale.

Fin dai primi istanti sono state considerate tutte le ipotesi, a cominciare dalla rapina finita male compiuta da terzi, ma col passare delle ore sta prendendo sempre più corpo la pista del raptus di follia del farmacista, anche se allo stato attuale delle indagini non sarebbe ancora stato identificato un possibile movente, una causa scatenante.

Sul posto sono ancora al lavoro i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Bari, che stanno eseguendo tutti i rilievi del caso nella speranza di riuscire a dare una spiegazione a tanta follia.