Rai: le differite e quella scusa che non sta in piedi

Doppia programmazione identica su RaiSport 1 e 2, rugby in differita, ma le motivazioni non reggono.

Tiene banco la gestione – pessima – del rugby sull’Emittente di Stato. Per il secondo weekend consecutivo, come scrivevamo ieri, la Rai manderà le partite di Guinness Pro 12 in differita, a orari assurdi (22.50 di sabato la prima, 01.00 di lunedì la seconda). Il tutto perché, da tempo, i due canali sportivi dell’Emittente di Stato trasmetto le stesse cose. Perché?

A rispondere è Onrugby, che riporta ‘indiscrezioni’, secondo le quali, parlando di RaiSport2, “l’azienda anzi l’avrebbe già smobilitata se non fosse che RaiSport 1 è in HD e un 30% circa delle televisioni usate in Italia non ha ancora quel tipo di tecnologia”. Insomma, RaiSport 2 viene usata come canale di ripiego per coloro che non hanno l’HD. E qui nasce il dubbio.

Se andate sul canale 57 del digitale terrestre (RaiSport 1) vedete che il canale non è in HD e, anzi, viene segnalato che l’alta definizione la trovate sul canale 557. In pratica, a oggi, i canali sportivi della Rai sono addirittura tre, il 57, il 58 e il 557. E tutti e tre trasmettono la stessa cosa. Dunque?

RaiSport 2 sta smobilitando, chiuderà nei prossimi mesi quasi sicuramente, e la Rai non vuole sprecarci risorse. Un fatto chiaro da tempo, con i vertici Rai che da mesi vogliono eliminare RaiSport 2, con la redazione che si è opposta, proprio per non penalizzare gli sport minori. E al lancio del canale HD le testate specializzate avevano sottolineato come “Rai Sport 1 e Rai Sport 2 trasmettono in simulcast solo quando non si presentano trasmissioni ed eventi sportivi in diretta”. Come il rugby. Che viene prodotto (costo), viene usato il satellite per la trasmissione (costo) in streaming, ma non viene trasmesso in diretta. E la scusa dei due canali in simulcast per colpa dell’HD, mi spiace, ma non regge.

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →