Galles: Faletau diventa un caso. Scontro Newport vs Federazione

La terza linea aveva trovato un accordo per il passaggio a Bath, ma la WRU ha detto di no.

Nuovo capitolo nella annosa questione gallese. Parliamo della gestione dei giocatori d’interesse nazionale, quel gruppo di campioni cui parte dello stipendio viene pagato dalla WRU per permettere alle Regions gallesi di tenerli di fronte alle ricche offerte inglesi e francesi. Ma, questa volta, la situazione è ribaltata.

Stiamo parlando, infatti, di Taulupe Faletau, terza linea del Galles e dei Newport Dragons, da tempo nel mirino di Bath. Il giocatore, mesi fa, aveva chiesto al suo club il permesso di dialogare con gli inglesi, per capire se ci fossero margini per un trasferimento in Premiership. Dialogo che è risultato essere positivo e, così, il giocatore ha chiesto la cessione.

Per l’accordo che vi è tra Regions e Federazione, però, il transfer dev’essere approvato all’interno della RSA – cioè la politica gallese sui giocatori d’interesse nazionale – e deve avere l’ok del ct Warren Gatland. E qui è scoppiato il caso. Perché la WRU ha negato il permesso a Faletau di trasferirsi a Bath nonostante l’ok ricevuto dai Newport Dragons e, dunque, il giocatore è obbligato a restare in Galles.

Una decisione che probabilmente il giocatore – che non ha parlato – non avrà preso bene, ma che non è andata giù neppure ai Dragons, che con un comunicato ufficiale hanno sottolineato come quella della Wru sia un’intromissione all’interno degli interessi della Regione, con il club che non ha potuto decidere autonomamente la cessione di un suo giocatore.

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →