Sei Nazioni: Morariu “Allarghiamola a 7/8 squadre”

Il presidente della Rugby Europe, ed ex flanker della Romania, ritorna a spingere per includere Romania e Georgia nel torneo continentale.

Non si spegne la eco dei buoni risultati della Georgia e (in forma minore) della Romania nell’ultima Coppa del Mondo. Dopo le parole del ct georgiano, infatti, è il presidente della Rugby Europe, il romeno Octavian Morariu, ad alzare il tiro e a chiedere che il Sei Nazioni cambi.

“Squadre come la Georgia e la Romania hanno dimostrato di poter competere nella Coppa del Mondo e hanno bisogno di appuntamenti regolari contro i top team europei. Vediamo tutti i progressi fatti dall’Argentina da quando è entrata nella Rugby Championship e siamo convinti che anche Georgia e Romania potrebbe fare il salto di qualità se avessero più partite di livello da disputare” le parole di Morariu.

Che, poi, va oltre. “Non è solo creare promozioni e retrocessioni nel Sei Nazioni, si tratta di aprire il torneo a più nazioni, così che il torneo possa diventare di 7 o 8 squadre. Dobbiamo capire come, non vogliamo danneggiare il Sei Nazioni. Ma l’idea è di renderlo più interessante, competitivo e produttivo” ha concluso Morariu.