Crisi Europa: la soluzione è un Super Rugby?

La proposta arriva da Cardiff: un supertorneo in stile downunder con i migliori giocatori europei.

A.A.A. cercasi soluzione per contrastare il dominio ovale dell’Emisfero Sud. Il poker di semifinaliste downunder ha aperto il vaso di Pandora sui problemi del rugby europeo e, ora, da tante parti arrivano accuse e possibili soluzioni.

E l’ultima arriva dal Galles, più precisamente dal presidente dei Cardiff Blues, Peter Thomas, che al Walesonline dà la sua ricetta. “Serve un nuovo torneo, per preparsi al meglio per le competizioni internazionali. Quello che avviene nell’Emisfero Sud ne è la prova, anche qui serve una specie di Super 15 – ha detto Thomas, disegnando già il tipo di torneo -. Potrebbero esserci due franchigie gallesi, quattro francesi, quattro dall’Inghilterra, due irlandesi e una a testa da Scozia e Italia”.

Una proposta che non “ucciderebbe” gli attuali campionati, come sottolinea Thomas. Pro 12, Top 14 e Premiership continuerebbero a vivere, ovviamente ridimensionati – un po’ come succede con la Currie Cup e l’ITM Cup.