Guinness Pro 12: Benetton brutta e perdente

Dei modesti Ospreys vincono senza problemi a Monigo contro una Treviso molle e senza idee. Male mischia, difesa e arbitro.

Bellissima partenza della Benetton, che subito scatta con Ludo Nitoglia, calcetto a superare la difesa, rimbalzo sfortunato, ma fallo conquistato da Treviso che può subito andare per i pali e Hayward non tradisce. La risposta gallese arriva dalla mischia, che obbliga al fallo Dean Budd e al 7′ Sam Davies va sulla piazzola, ma il calcio è bruttissimo. Insistono gli Ospreys con una lunga azione nei 22 veneti, ma la Benetton ruba la palla. C’è, però, un nuovo fallo biancoverde in mischia e Davies questa volta non può sbagliare, ma lo fa. E fallosa la formazione di Casellato, così nuovo attacco gallese e Treviso che ruba ancora una volta l’ovale a pochi metri dalla linea di meta. Fatica, però, Treviso ad alleggerire la pressione gallese e a uscire dalla propria metà campo. Così al 19′ gli Ospreys sfondano meritatamente e vanno in meta con Dan Evans che conclude senza problemi l’ennesimo attacco.

Cerca di alzare il ritmo Treviso, di spostare il baricentro del match nella metà campo gallese e al 24′ da una mischia la palla di Gori arriva ad Ambrosini che si infila nella difesa degli Ospreys, si crea lo spazio e arriva fino in fondo per la meta del vantaggio biancoverde. Risposta immediata del XV gallese che subito si riporta nei 22 biancoverdi e Ben John, al largo, chiude in meta ribaltando di nuovo il risultato. Al 37′ chance dalla piazzola per Jayden Hayward di accorciare le distanze, ma traversa piena e nulla di fatto. Chiude in attacco il primo tempo la Benetton Treviso con una bella maul, ma l’arbitro manda tutti negli spogliatoi senza concedere una punizione evidente per i veneti.

Molto gioco tattico a inizio ripresa, con gli Ospreys che però guadagnano territorio e Treviso che soffre in mischia e palla in mano. Bel buco di Sam Davies al 45′, ma poi scivola da solo e spreca un’occasione d’oro per i gallesi. Male la Benetton nelle fasi statiche e così gli Ospreys restano in attacco, dominando possesso e territorio e conquistando al 53′ una punizione mentre i biancoverdi non riescono a muovere il pallone vicino alla loro linea di meta. Non sbaglia Davies e +7 per gli ospiti. Prova a reagire la Benetton, ma fatica a trovare spazi per avanzare e, alla fine, fallo biancoverde per un altro nulla di fatto. Allo scadere dell’ora di gioco nuovo fallo fischiato dal gallese Hennessy alla mischia trevigiana, ma Sam Davies sbaglia l’ennesimo piazzato.

Ma continua il monologo degli Ospreys, aiutati anche da diverse scelte dubbie dell’arbitro, e al 62′ Tom Grabham si mangia una meta già fatta e Treviso può respirare. Un respiro che dura pochissimo, perché al 64′ si chiude il match con Sam Davies che si fa perdonare i tanti errori dalla piazzola schiacciando tra i pali un pallone perfettamente passato da Brendon Leonard. Ospreys che scappano via e Treviso che si prepara alla quarta sconfitta consecutiva. Prova una timida reazione il XV di Casellato, ma un Giazzon inguardabile in touche e una squadra che non ha la grinta necessaria rendono vano anche lo sforzo biancoverde nella metà campo gallese. Fiammata, finalmente, della Benetton al 74′. Bellissimo contrattacco biancoverde che porta la palla al largo, scatto di Pratichetti, palla a Smylie, Pratichetti ed Hayward che schiaccia tra i pali e porta Treviso a distanza di break (e di bonus difensivo). Ma l’ennesima touche inguardabile di Giazzon e un fallo inutile di Salesi Manu regalano fallo e piazzato ai gallesi, con Davies che porta a 10 punti il vantaggio. A tenere a galla i biancoverdi sono Gori e Hayward, unici due sufficienti oggi a Monigo, ma ancora una volta la confusione rende impossibile colpire per la Benetton, che a tempo scaduto cerca la meta del bonus difensivo e arriva con Bigi, che porta il bonus, ma si vede scavalcare in classifica, con Treviso e Zebre mestamente agli ultimi due posti.

BENETTON TREVISO – OSPREYS 22-25
Sabato 17 ottobre, ore 14.30 – Stadio Monigo, Treviso
Treviso: 15 Jayden Hayward, 14 Ludovico Nitoglia, 13 Tommaso Iannone, 12 Sam Christie, 11 Andrea Pratichetti, 10 James Ambrosini, 9 Edoardo Gori, 8 Robert Barbieri, 7 Dean Budd, 6 Alessandro Zanni, 5 Jeff Montauriol, 4 Duncan Naudè, 3 Simone Ferrari, 2 Davide Giazzon, 1 Alberto De Marchi
In panchina: 16 Luca Bigi, 17 Matteo Zanusso, 18 Salesi Manu, 19 Marco Fuser, 20 Francesco Minto, 21 Braam Steyn, 22 Chris Smylie, 23 Luke McLean
Ospreys: 15 Richard Fussell, 14 Tom Grabham, 13 Ben John, 12 Josh Matavesi, 11 Hanno Dirksen, 10 Sam Davies, 9 Brendon Leonard, 8 Dan Baker, 7 Sam Underhill, 6 Joe Bearman, 5 Rory Thornton, 4 Lloyd Ashley, 3 Dmitri Arhip, 2 Sam Parry, 1 Ryan Bevington
In panchina: 16 Scott Otten, 17 Gareth Thomas, 18 Cai Griffiths, 19 Rynier Bernardo, 20 Gareth Delve, 21 Tom Habberfield, 22 Jonathan Spratt, 23 Dan Evans
Arbitro: Neil Hennessy
Marcatori: 3′ cp. Hayward, 19′ m. Evans, 24′ m. Ambrosini, 30′ m. John tr. Davies, 54′ cp. Davies, 64′ m. Davies tr. Davies, 74′ m. Hayward tr. Hayward, 77′ cp. Davies, 80′ m. Bigi tr. Hayward

I Video di Blogo

Ultime notizie su Guinness Pro14

Tutto su Guinness Pro14 →