Curiosità ovali: il Galles, l’Inghilterra eliminata e il fantasma di Enrico VIII

Alcuni giocatori della nazionale avrebbero ‘visto’ degli spettri aggirarsi per l’albergo in cui sono in ritiro durante la Coppa del Mondo di rugby.

Si sta aggirando lo spettro di Enrico VIII tra le stanze dei giocatori del Galles? O, meglio, quello di una donna, magari una delle mogli del Re che governò sull’Inghilterra dal 1509 al 1547? Poco probabile, a dire il vero, ma secondo alcuni giocatori qualcosa di e pauroso si aggira per l’Oatlands Park Hotel a Weybridge.

Un albergo costruito proprio sopra il terreno dove Enrico VIII fece costruire un palazzo per Anna di Cleves, la sua quarta moglie, che restò tale per soli sei mesi. Ma il fantasma in questione non avrebbe né nobili origini né sarebbe legata ai Tudor, ma sarebbe una ‘semplice’ cameriera che si suicidò per amore buttandosi dalla torre e finendo, così racconta la leggenda dell’albergo, vicino alla stanza 1313 (ma che caso!).

Ebbene, Taulupe Faletau e Dan Lydiate affermano che avrebbe effettivamente lo spettro della ragazza aggirarsi per l’albergo e proprio vicino alla camera incriminata. Una storia che, però, tra i compagni di squadra sta provocando sia ilarità sia dubbi. “Credo che i ragazzi abbiano preso una botta in testa di troppo – scherza James King –. Si parla di Enrico VIII, ma io non l’ho visto da queste parti”. Scettico, ma non troppo, il pilone Samson Lee. “Un paio dei ragazzi dicono di aver visto un fantasma, ma non sono tanto sicuro sia vero. Però credo che comunque sia meglio star lontani dalla stanza 1313” ha affermato.

Un consiglio più che valido. Perché le leggende sono leggende e i fantasmi non esistono, ma Enrico VIII è stato pur sempre Re d’Inghilterra e Anna Bolena può confermare che era anche assai vendicativo. E la sua Inghilterra è stata cacciata dai Mondiali proprio dal Galles. Volessi mai che un fantasma si mettesse a fare uno spear tackle per vendetta!