Curiosità: Nigel Owens, Mourinho e quell’incrocio pericoloso

L’arbitro gallese ha confessato di sognare di arbitrare una partita di calcio. Magari con lo Special One in panchina.

“This is not soccer”. Chi non conosce questa frase, pronunciata dall’eccentrico arbitro Nigel Owens nei confronti dell’allora mediano della Benetton Tobias Botes? “Questo non è calcio”, una frase per rimettere al proprio posto un giocatore che protestava troppo vivacemente, appunto come succede sui campi da calcio.

Eppure, Nigel Owens al calcio guarda con curiosità. Al punto che, alla vigilia della Coppa del Mondo di rugby, l’arbitro gallese ha confessato che gli piacerebbe, almeno una volta, arbitrare una partita di calcio. Magari trovandosi di fronte un allenatore fumantino come José Mourinho. “Se avessimo nel rugby allenatori che si rivolgono agli arbitri come fanno José Mourinho o altri, allora verrebbero trattati più duramente. Arbitrassi una partita di calcio, credo che prima dell’intervallo giocherebbero in cinque contro cinque” le parole di Owens.

[quote layout=”right” cite=”Nigel Owens]”Arbitrassi una partita di calcio, credo che prima dell’intervallo giocherebbero in cinque contro cinque”.[/quote]

Sarebbe sicuramente uno spettacolo imperdibile, conoscendo il carattere e la verve linguistica di Owens. “This is not soccer”, infatti, è solo la più famosa delle frasi pronunciate dall’allenatore gallese sul campo. Tra le sue chicche, ricordiamo quella volta che arbitrò lo Stade Français e, poco dopo che il nostro Parisse calciò un pallone fantastico lungolinea in touche, Owens gli chiese se voleva provare lui a piazzarla tra i pali; o – sempre parlando di calcio – quando a un altro giocatore che protestava, Anthony Allen dei Leicester Tigers, spiegò che “lo stadio di calcio è a 500 metri da qui”. Sì, lo vorremmo proprio vedere in campo con lo Special One.