Rugby e Doping: il Tolone, Boudjellal e quella foto da evitare

Il patron del club francese, al centro di un’inchiesta sul doping, si mette in posa come Lance Armstrong. Non l’esempio migliore, no?

Rispondere alle accuse di doping con una fotografia. Una scelta mediatica che rischia di trasformarsi in boomerang per Mourad Boudjellal, il patron del Tolone. Dopo che i media hanno diffuso la notizia di un’inchiesta della procura di Marsiglia nei confronti di diversi giocatori del club per doping, infatti, il numero 1 dei campioni d’Europa ha pensato bene di farsi fotografare in una posa molto particolare.

armstrong.jpg

Sul profilo Twitter del Tolone, infatti, Boudjellal è comodamente sdraiato su un divano, rilassato, mentre mette in mostra i trofei vinti. Cosa c’è di male? Beh, quella stessa foto – ma con sette maglie gialle – venne postata da un certo Lance Armstrong quando si iniziò a parlare di doping anche per lui. Ecco, come è finita con il ciclista lo sappiamo tutti. Forse, ma forse, non l’uomo migliore da portare a esempio, o no, caro Mourad.