Mondiali 2015: Parisse e quella ridda di voci

Il capitano azzurro è stato operato ieri. E ora sulla sua presenza ai Mondiali si legge di tutto.

La notizia l’abbiamo data ieri, quando la Fir ha comunicato che “Sergio Parisse, capitano e numero otto della Nazionale Italiana Rugby e dello Stade Francais, è stato sottoposto ieri sera a Parigi a intervenuto chirurgico per il drenaggio dell’ematoma al gemello della gamba sinistra […] Nei prossimi giorni verranno diffusi aggiornamenti sui tempi di recupero del giocatore”. Questa la notizia ufficiale, poi ce la ridda di voci.

L’ultima in ordine di tempo arriva dalla Francia, più precisamente da RMC, che dichiara come Parisse salterà sicuramente il match con la Francia, ma che rischia seriamente di perdere tutto il Mondiale, con Jacques Brunel che sta valutando se sostituirlo nei 31 convocati. Una vera e propria mazzata per l’Italrugby e le chance iridate degli azzurri. Ma sarà così?

A leggere stamani i giornali italiani, infatti, le diagnosi sull’infortunio di Parisse sembrano essere state fatte più tirando i dadi che attraverso la conoscenza dei fatti. Il Corriere della Sera, per esempio, scrive che il capitano salterà la Francia, dove è in “fortissimo dubbio”. Il Corriere delle Alpi, invece, titola che i Mondiali di Parisse sono a rischio, ma nell’articolo si dice che rischia di saltare la Francia. Secondo il Corriere dello Sport, invece, i medici dello Stade Français avrebbero prospettato che Parisse salti l’intero Mondiale.

Sempre il Corriere dello Sport scrive che Sergio non sarà al raduno di Roma, ma raggiungerà i compagni a Londra. Il Gazzettino, invece, sottolinea che Parisse rischia di non essere al 100% contro la Francia. A rischio la Francia anche secondo il Mattino di Padova, mentre la Gazzetta dello Sport dice che il capitano è atteso venerdì a Roma per il raduno.

Insomma, la rassegna stampa cartacea e web, italiana ed estera, racconta tutto e il contrario di tutto sui tempi di recupero di Sergio Parisse. Il quale, intanto, su Instagram fa ciò che – forse – dovevano fare tutti: evita di sbilanciarsi, augurandosi di tornare il prima possibile. Aspettando, magari, bollettini medici ufficiali.