Roma, uomo sfigurato con l’acido muriatico: caccia all’aggressore

Un ragazzo romano di 32 anni è stato aggredito con dell’acido muriatico da uno sconosciuto. I sospetti si concentrano sulla sua ex fidanzata, ma ogni altra ipotesi è ancora al vaglio degli inquirenti.

A pochi giorni dall’aggressione di Lucia Annibali, un’altra persona è stata vittima ieri di un agguato molto simile, con la differenza che le conseguenze sono state fortunatamente meno gravi. Un romano di 32 anni è stato aggredito da uno sconosciuto che gli ha lanciato addosso dell’acido muriatico, raggiungendolo al volto e al torace, prima di darsi alla fuga.

E’ accaduto a Tor Pignattara, alla fermata del trenino Roma-Lido. Il giovane si trovava insieme ad una collega quando lo sconosciuto è arrivato all’improvviso portando con sé una bottiglietta con l’acido. Ha lanciato il contenuto del flaconcino contro la vittima ed è scappato facendo perdere le proprie tracce.

Il giovane, raggiunto al volto e al torace, è stato prontamente trasportato all’ospedale Vannini e successivamente al Sant’Eugenio per via delle ustioni al volto. Se la dovrebbe cavare con dieci giorni di prognosi, anche se rischia di rimanere sfigurato. Ferita in modo lieve la sua collega, raggiunta ad un braccio.

Nonostante l’aggressore fosse un uomo, i sospetti degli inquirenti si stanno concentrando sull’ex fidanzata del giovane, già in passato denunciata per stalking. Messaggi e telefonate erano all’ordine del giorno, così come pedinamenti sempre più frequenti, tanto da aver spinto il giovane a richiedere un provvedimento di allontanamento nei confronti della ex.

Ad indirizzare i sospetti sulla ragazza sarebbe stato un sms “di beffa” inviato alla vittima poco dopo l’aggressione. Si stanno comunque vagliando anche ipotesi alternative. Le indagini, coordinate dagli agenti del commissariato di Tor Pignattara, proseguono.

I Video di Blogo.it