Italrugby: Dominguez duro “Rischiamo grosso, Fir arrogante”

L’ex apertura lancia l’allarme, chiede agli azzurri di cambiare e, poi, attacca Gavazzi e la Federazione.

E’ un Dominguez che non le manda a dire quello intervistato sulla Gazzetta dello Sport di oggi. Un Dominguez preoccupato per quello che ha visto nelle due sfide con la Scozia e che lancia l’allarme: “se il livello non migliora sarà durissima vincere anche una sola partita” dice l’ex apertura azzurra.

Contro la Scozia, sottolinea Diego, l’Italia “non ha giocato bene nessuna delle due partite […] è mancato qualcuno che trascinasse il pacchetto di mischia”. E avvisa gli azzurri. “I giocatori devono rendersi conto che bisogna lottare molto di più per arrivare ad una vittoria” dice Dominguez. Che, poi, però sposta il suo mirino da cecchino dall’Italrugby alla Fir, e in particolare lo rivolge verso il presidente Gavazzi.

“Fossi stato presidente, io sarei andato a vedere la finale di Parisse, mi pare ovvio – sottolinea Diego, tornando sulle polemiche per i mancati complimenti di Gavazzi a Sergio dopo la vittoria nel Top 14. Riguardo allo sciopero di Villabassa, invece, Dominguez ha le idee chiare –. La federazione doveva evitare questa brutta pagina. Invece ha agito con arroganza e prepotenza”. Amen.

I Video di Blogo

Video: punto stampa di Conte a Cerignola