Scozia-Italia: Brunel “Sconfitta sconvolgente”

Nel post-partita di Edimburgo il CT Brunel e il capitano Leonardo Ghiraldini incontrano la stampa a Murrayfield nella conferenza post-gara.

Il CT azzurro, dopo il 48-7 subito contro la Scozia, fatica a trovare parole e spiegazioni: “E’ una sconfitta sconvolgente, soprattutto per il cambio di approccio alla gara che abbiamo avuto. Nel primo tempo abbiamo concesso moltissime punizioni da mischia ordinata, dovremo parlare con l’arbitro per capire cosa è successo e perchè non siamo mai riusciti ad abituarci al suo metro”.

“Siamo scesi in campo senza intensità sin dall’inizio – ha aggiunto il tecnico dell’Italia – ed anche nelle poche occasioni in cui abbiamo avuto il possesso del pallone lo abbiamo perso dopo una o due fasi: a Torino avevamo costruito molto e concretizzato poco, oggi non siamo riusciti a costruire sequenze offensive”.

Brunel ha comunque cercato di tenere alto il morale del gruppo: “Sono sicuro che si sia trattato solo di una brutta giornata, veniamo da due mesi di ottimo lavoro in raduno: oggi è stata una pessima partita, ma sono convinto sia solo un passo falso, anche se deve farci riflettere in vista del Mondiale”.

“Complimenti alla Scozia, che si è confermata una squadra di livello – ha concluso il CT – ma oggi abbiamo fatto il possibile per farla sembrare ancora più forte”

Leonardo Ghiraldini, capitano azzurro di giornata: “Non so darmi una spiegazione, dovremo rivedere la partita, analizzarla bene. Di certo abbiamo commesso molte penalità in mischia ordinata senza capire come interpretare le direttive dell’arbitro. Prima dei Mondiali manca ancora la partita di sabato prossimo contro il Galles, dobbiamo entrare da subito nella preparazione a questa partita con un approccio positivo e ritrovare fiducia”.