Reggio Emilia: Giuseppe Tomassone e Zouita Adbelgnai evadono approfittando di un permesso speciale. Al via le ricerche

Giuseppe Tomassone, lo vedete in foto, il 31 luglio del 2001 uccise Giovanni Tonziello, 45enne titolare di una ricevitoria a Trentola, nel Casertano.Per quell’omicidio, avvenuto nel corso di una rapina, è stato condannato a 20 anni di carcere: sarebbe dovuto uscire nel 2017 ma ieri, approfittando di un permesso speciale, è fuggito.Con lui è scappato

Giuseppe Tomassone, lo vedete in foto, il 31 luglio del 2001 uccise Giovanni Tonziello, 45enne titolare di una ricevitoria a Trentola, nel Casertano.

Per quell’omicidio, avvenuto nel corso di una rapina, è stato condannato a 20 anni di carcere: sarebbe dovuto uscire nel 2017 ma ieri, approfittando di un permesso speciale, è fuggito.

Con lui è scappato anche Zouita Adbelgnai, marocchino di 33 anni condannato per resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti. I due, detenuti nel carcere “La Pulce” di Reggio Emilia, stavano partecipando ad un progetto di reinserimento durante lo svolgimento di Festareggio:

I due erano impiegati nelle cucine di un ristorante della kermesse al Campovolo. La loro autorizzazione scadeva all’1.30 di lunedì, ora in cui sarebbero dovuti rientrare in carcere. Probabilmente, approfittando di un attimo di distrazione anche degli altri detenuti – con loro erano presenti altre sette persone facenti parte del progetto di reinserimento – si sono allontanati.


Posti di blocco sono stati organizzati in tutta l’area che, secondo gli agenti, i due evasi potrebbero aver percorso, ma le ricerche si stanno estendendo in tutta Italia.

Fondamentale, come sempre in questi casi, sarà la collaborazione della popolazione.

Via | La Gazzetta Di Caserta

I Video di Blogo