Mondiali 2015: Galles, nervi tesi e botte in allenamento

Momenti di tensione nel raduno gallese, con alcuni giocatori che sono venuti alle mani durante un allenamento.

La rabbia agonistica è fondamentale per ottenere successi, ma in Galles – forse – il nervosismo ha superato il livello di guardia. Warren Gatland, infatti, ha raccontato un episodio non felice avvenuto nei giorni scorsi nel raduno dei Dragoni, con alcuni giocatori (di mischia) che sarebbero venuti alle mani.

Come scrive il WalesOnLine, infatti, durante un allenamento i nervi sarebbero saltati ad alcuni giocatori e dalle parole si sarebbe passati ai fatti. Stress da taglio, settimane di lavoro durissimo e la tensione dei Mondiali che si avvicinano hanno, dunque, fatto esplodere la situazione. Ma Gatland ha preferito minimizzare, sottolineando come la tensione sia positiva guardando alla RWC.