Rugby e cronaca: tenta il suicidio, rugbista lo placca

Mattia Paris, di Livorno, ha evitato il peggio quando un uomo ha cercato di darsi fuoco vicino a una pompa di benzina.

Voleva uccidersi e, nel farlo, avrebbe rischiato di provocare danni enormi, se non addirittura una strage. A Livorno un uomo, presumibilmente alle prese con la crisi economica, si è versato addosso una tanica di benzina a un distributore di benzina e ha minacciato di farsi fuoco.

A evitare il peggio, però, il destino. Perché in quel momento a fare benzina al suo scooter – come racconta il sito QuiLivorno – c’era Mattia Paris, 22 anni e rugbista. Il giovane ha capito subito la situazione ed è intervenuto. Prima cercando di strappare l’accendino all’uomo e, non riuscendoci, placcandolo e immobilizzandolo a terra. Fortunatamente passava di lì una pattuglia della polizia che ha arrestato l’uomo.

“C’era questo ragazzo che stava gettandosi della benzina. Ho visto la scena e il gesto istintivo che ho avuto, siccome gioco a rugby, è stato quello di placcarlo – le parole di Paris –. Ho avuto tanta paura ma ho fatto quello che pensavo fosse giusto. Non chiamatemi eroe. Ho fatto quello che c’era da fare”.