Verona, droga: 10 arresti. In manette commercianti e impiegati

Erano insospettabili, con un normale lavoro da commercianti o impiegati, le 10 persone arrestate dai carabinieri di Peschiera del Garda con l’accusa di rifornire di droga la “Verona bene”. L’operazione denominata “Ancora” si è conclusa all’alba di questa mattina con altre 6 persone denunciate a piede libero e 14 giovani segnalati alla Prefettura come assuntori

di remar


Erano insospettabili, con un normale lavoro da commercianti o impiegati, le 10 persone arrestate dai carabinieri di Peschiera del Garda con l’accusa di rifornire di droga la “Verona bene”.

L’operazione denominata “Ancora” si è conclusa all’alba di questa mattina con altre 6 persone denunciate a piede libero e 14 giovani segnalati alla Prefettura come assuntori di stupefacenti.

Le indagini, avviate dai militari dell’Arma nel mese di febbraio, hanno permesso di individuare in un gruppo di commercianti e liberi professionisti, molti dei quali incensurati, degli insospettabili spacciatori di droga – cocaina e cannabis – che sarebbe stata smerciata nella zona del Lago di Garda a ragazzi e adolescenti che arrivavano dal capoluogo scaligero.


La scorsa settimana un’altra importante operazione antidroga aveva sgominato una organizzazione di trafficanti nigeriani con 28 arresti, alcuni dei quali effettuati anche a Verona. Da L’Arena:

Nell’operazione (…) sono stati sequestrati 17 chili di cocaina ed eroina. (…) L’inchiesta, denominata «Hermes» e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Trieste, è scattata dopo l’arresto di un cittadino lituano, controllato dalla Polizia di Frontiera di Trieste a bordo di un treno proveniente dall’Ungheria e diretto a Napoli. Durante la perquisizione, in un borsone, gli agenti hanno trovato quasi due chili di eroina purissima destinati a trafficanti nigeriani operanti nella zona di Napoli.

Foto | Flickr

I Video di Blogo