Mondiali 2015: Cipriani, sì o no? Dipende dalla polizia

Stuart Lancaster dovrà aspettare agosto per capire se includere o meno l’apertura tra i convocati per la Coppa del Mondo.

Tutto dipenderà da cosa dirà la polizia. La presenza di Danny Cipriani nell’Inghilterra mondiale passa da quello che le indagini concluderanno a proposito dell’arresto per presunta guida in stato d’ebbrezza dell’apertura di Sale e dell’Inghilterra. Così ha deciso Stuart Lancaster, che già ha messo alla porta Manu Tuilagi e Dylan Hartley per questioni disciplinari.

E se si aggiunge il forfait di David Strettle, che ha preferito trasferirsi subito a Clermont e perdere la Coppa del Mondo, sarebbero quattro i giocatori cui l’Inghilterra dovrà rinunciare prima ancora dell’inizio della Rugby World Cup.

Cipriani è stato fermato a inizio giugno per guida in stato d’ebbrezza, ma solo ai primi di agosto si saprà se il giocatore verrà rinviato a giudizio o meno. E solo allora coach Lancaster prenderà una decisione. “Sto aspettando cosa risulterà dalle indagini della polizia. Al momento non ho una mia posizione. Lui non è stato accusato di nulla e, quindi, è in raduno e si allena come chiunque altro. Affronterò la questione quando sarà il momento” ha detto Lancaster.

E “Danny Boy” Cipriani incrocia le dita. Perché dopo aver buttato via la prima parte della propria carriera per scelte extrasportive discutibili, perdere questo Mondiale per una bevuta di troppo sarebbe veramente il colmo.

I Video di Blogo