Un tifoso del Manchester accoltellato a Roma davanti al suo albergo

Dobbiamo pensare che avessero ragione i giornalisti inglesi, a invitare i tifosi loro compatrioti a guardarsi dagli italiani, in occasione della finale di Champions League?A quanto pare in parte sì, in parte no. Perché se, di fatto, un tifoso inglese è stato accoltellato sulla soglia del suo albergo, proprio questa notte, a poche ora dal


Dobbiamo pensare che avessero ragione i giornalisti inglesi, a invitare i tifosi loro compatrioti a guardarsi dagli italiani, in occasione della finale di Champions League?

A quanto pare in parte sì, in parte no. Perché se, di fatto, un tifoso inglese è stato accoltellato sulla soglia del suo albergo, proprio questa notte, a poche ora dal fischio d’inizio della partita, certo i suoi colleghi illesi, poi, non stanno a guardare. L’avrebbero aggredito in almeno 3 persone, ma neanche l’addetto stampa dell’ambasciata britannica, Pierluigi Puglia, ha saputo dire qualcosa in più sulla nazionalità degli aggressori.

Del resto, come dicevo, non mancano gli episodi di violenza che vedono come imputati alcuni dei tanti tifosi del Manchester United giunti nella capitale negli scorsi giorni, per sostenere la propria squadra contro il Barcelona. L’ultimo è pure di ieri notte: due tifosi inglesi hanno malmenato degli agenti di Polizia, intervenuti a Campo de’ Fiori su richiesta del titolare di un pub perché i due, in stato d’ubriachezza, stavano infastidendo pesantemente i clienti.