Messico: evasione di massa dal carcere di Reynosa, 85 detenuti in libertà

Sono ben 85 i detenuti che all’alba di venerdì sono riusciti ad evadere dal carcere di Reynosa, nello stato di Tamaulipas.Hanno scavalcato le mura di cinta – alte quasi 6 metri – grazie all’uso di scalette, poi sono fuggiti riuscendo a far perdere le proprie tracce.Inutile dire che un’evasione del genere non può che esser


Sono ben 85 i detenuti che all’alba di venerdì sono riusciti ad evadere dal carcere di Reynosa, nello stato di Tamaulipas.

Hanno scavalcato le mura di cinta – alte quasi 6 metri – grazie all’uso di scalette, poi sono fuggiti riuscendo a far perdere le proprie tracce.

Inutile dire che un’evasione del genere non può che esser stata organizzata con la collaborazione dei secondini presenti in quel momento.

Due di loro, lo rendono noto gli inquirenti, mancano all’appello e quasi sicuramente sono fuggiti con gli evasi. Altri 44 secondini sono stati fermati ed interrogati sull’incidente.

Tra gli 85 detenuti fuggiti una buona parte è costituita da narcotrafficanti, alcuni ancora in attesa di giudizio.

Finito sotto indagine anche il direttore del carcere, Guadalupe Reyes Ortega, che al momento dell’evasione era irreperibile.

Dall’inizio dell’anno, inclusi questi 85 detenuti, gli evasi dal carcere di Reynosa sono più di 200, alcuni aiutati da vere e proprie bande armate.

Via | Vanguardia