Armstrong provò a donare 250mila dollari all’anti doping USA. Il 17 gennaio sarà ospite in tv | Video

Il campione di ciclismo privato per doping delle 7 vittorie al Tour parlerà al canale Own il 17 gennaio prossimo pronto ad ammettere la sua responsabilità. Il direttore dell’agenzia antidoping: “Voleva farci una donazione di 250 mila dollari”.

di antonio

Lance Armstrong ha deciso di partecipare al celebre programma di Oprah Winfrey e il prossimo 17 gennaio concederà la prima intervista in televisione da quando è scoppiato lo scandalo sul doping. Si tratterà presumibilmente di una confessione e l’ex campione del ciclismo sarebbe pronto ad ammettere tutte le sue responsabilità e la sua colpevolezza riguardo all’assunzione di sostanze proibite La notizia era nell’aria già da diversi giorni per via di uno scoop pubblicato dal New York Times.

La trasmissione andrà in onda sul canale Own (Oprah Winfrey Network) o in diretta streaming sul sito oprah.com in prima serata alle 21 ora della East Coast, le 3 del 18 in Italia. L’ex corridore texano, squalificato a vita per doping e privato di tutti i risultati ottenuti dal 1 agosto 1998 al 2005, comprese le sette vittorie al Tour, sarà l’attesissimo ospite della serata e si prevedono ascolti record. Il 41enne texano concederà l’intervista dalla sua casa in Texas e voci giornalistiche provenienti dagli Stati Uniti lasciano presagire che Armstrong vuoterà il sacco.

Intanto spunta fuori un’altra notizia bomba. L’ex corridore, stando a quanto rivelato nel corso del programma “60 Minute Sports” sulla CBS, avrebbe proposto una donazione da 250 mila dollari (oltre 190 mila euro) all’Usada, l’agenzia antidoping statunitense, che ha rifiutato l’ “offerta”. Travis Tygart, direttore generale dell’Usada, ha raccontato come sono andati realmente i fatti: “Ero allibito. C’era un chiaro conflitto d’interesse per noi e abbiamo rifiutato l’offerta”. Nel dossier di oltre mille pagine su Armstrong, l’Usada aveva duramente criticato l’Uci per aver accettato in passato una donazione di circa 100 mila dollari dal texano. Sarebbe un chiaro conflitto di interessi che induce a pensare ad un ruolo e ad una posizione sicuramente ambigua dell’Uci. Lo stesso ex ciclista già nel 2004 aveva provato a donare una cifra simile alla stessa agenzia americana. Ma i legali di Armstrong, però, smentiscono a chiare lettere.


Ultime notizie su Doping

Tutto su Doping →