Camorra: arrestato Giuseppe Iavarone, boss scissionisti

È finito in manette nelle tarda serata di ieri Giuseppe Iavarone, ritenuto un boss del clan camorristico degli scissionisti. L’uomo, che secondo gli investigatori avrebbe tentato di conquistare il mercato della droga a Trieste, è stato arrestato all’aeroporto di Fiumicino. Rientrava dalla Spagna dove si era rifugiato per sfuggire alla cattura. Iavarone – riferiscono i

di remar


È finito in manette nelle tarda serata di ieri Giuseppe Iavarone, ritenuto un boss del clan camorristico degli scissionisti. L’uomo, che secondo gli investigatori avrebbe tentato di conquistare il mercato della droga a Trieste, è stato arrestato all’aeroporto di Fiumicino.

Rientrava dalla Spagna dove si era rifugiato per sfuggire alla cattura. Iavarone – riferiscono i carabinieri di Trieste e Napoli che hanno effettuato l’arresto – era legato al boss Raffaele Amato, considerato a capo del gruppo (Amato-Pagano) impegnato nella sanguinosa faida contro i Di Lauro.

L’arresto arriva a seguito dell’operazione Caligher dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trieste che si è conclusa il 30 luglio scorso con l’arresto in flagranza di reato a Trieste di 4 persone e il sequestro di 43 chili di hashish, 164.000 euro e 2 autovetture.

Nel luglio scorso era stato arrestato il presunto reggente del clan degli scissionisti Cesare Pagano, cognato di Raffaele Amato, in carcere dal 2009.

Via | IGN

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →