Omicidio a Palermo: ucciso 70enne Silvio Pellicanò

Assassinato nell’androne di casa con tre colpi di pistola. È accaduto nella tarda serata di ieri in via Cimabue a Palermo. La vittima è Silvio Pellicanò, geometra 70 enne, dipendente dell’Amat in pensione. Una rapina finita male? Pellicanò potrebbe aver reagito al suo aggressore rimanendo poi ucciso: è questa l’ipotesi investigativa fatta a caldo dagli investigatori

di remar


Assassinato nell’androne di casa con tre colpi di pistola. È accaduto nella tarda serata di ieri in via Cimabue a Palermo. La vittima è Silvio Pellicanò, geometra 70 enne, dipendente dell’Amat in pensione.

Una rapina finita male? Pellicanò potrebbe aver reagito al suo aggressore rimanendo poi ucciso: è questa l’ipotesi investigativa fatta a caldo dagli investigatori che al momento non tralasciano però nessuna pista.

Nella notte sono stati ascoltati parenti e amici dell’uomo che era incensurato. Via Giovanni Cimabue si trova nel quartiere Uditore vicino alla circonvallazione, non lontano da via Bernini dove Totò Riina abitò con la sua famiglia negli ultimi anni di latitanza. Le indagini sono condotte dalla polizia.

Via | Live Sicilia