Giorgio Faletti firma le copie di “Io sono Dio”

Io sono Dio, che potrebbe essere benissimo il titolo di un’autobiografia di José Mourinho, non è altro che l’ultima fatica del poliedrico Giorgio Faletti. Cabarettista televisivo di discreto successo a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 questo laureato in legge sfiora la vittoria a Sanremo nel 1994 arrivando secondo con Signor Tenente

Io sono Dio, che potrebbe essere benissimo il titolo di un’autobiografia di José Mourinho, non è altro che l’ultima fatica del poliedrico Giorgio Faletti. Cabarettista televisivo di discreto successo a cavallo tra gli anni 80 e gli anni 90 questo laureato in legge sfiora la vittoria a Sanremo nel 1994 arrivando secondo con Signor Tenente bellissimo brano ispirato alle stragi di Capaci e Via D’Amelio (video dopo il post).

Partecipa a diversi film e prosegue la sua attività di cantautore, scrivendo anche testi per Fiordaliso e Angelo Branduardi. Ma è nel 2002 che arriva la consacrazione internazionale di questo personaggio con Io Uccido, primo di una serie di thriller tradotti in 25 lingue che venderanno milioni di copie in tutto il mondo.

Ora è in vendita nelle librerie il già menzionato Io Sono Dio e lo scrittore astigiano è in giro per l’Italia per promuovere il suo ultimo romanzo. Dopo la presentazione avvenuta ieri sera alla Feltrinelli di Galleria Colonna, oggi Faletti firmerà le copie del thriller alle ore 17 presso il Mediaworld Tor Vergata (via Mary Pandolfi de Rinaldis 30/31) e alle 19 alla biblioteca Arion di Euroma2.

Visto il poco tempo a disposizione per entrambi gli appuntamenti vi consigliamo di arrivare sul posto con un buon anticipo.