Antropologia urbana: il vandalo della colla nelle serrature

Mi chiedo quali meccanismi psicologici ci siano dietro al vandalo della colla nelle serrature. Ieri ha colpito di nuovo, a San Giovanni, presso uno degli stabili della Coop Tranvieri. Sceglie con cure le serrature più adatte al suo scopo, quelle con cilindro europeo, perché è più rapido versarci la colla. E la mattina dopo le


Mi chiedo quali meccanismi psicologici ci siano dietro al vandalo della colla nelle serrature. Ieri ha colpito di nuovo, a San Giovanni, presso uno degli stabili della Coop Tranvieri. Sceglie con cure le serrature più adatte al suo scopo, quelle con cilindro europeo, perché è più rapido versarci la colla. E la mattina dopo le sue vittime si ritrovano bloccate nella loro stessa casa.

Invece di accontentarsi di portare via qualche pezzo antico, o monile, in qualche appartamento altolocato, come fanno molti altri suoi colleghi, che però si chiamano ladri, questo tizio ambisce a rubare solo la serenità delle famiglie dei quartieri popolari. Un condominio alla volta o, almeno, una scala di condominio alla volta, come ieri.

Proprio il caso di ieri fa pensare al fatto che il suo vero obbiettivo, conscio o inconscio che sia, e se ce n’è davvero uno, deve essere quello di trasformare proprio quelle case (ottenute espressamente grazie al lavoro, come quelle di una cooperativa di lavoratori) da simbolo dell’ottenuta tranquillità, a una trappola in cui in ogni momento è possibile restare chiusi.