Madeleine McCann: il pedofilo Hewlett Raymond, prima di morire, rivela dettagli sul rapimento della piccola

Il pedofilo Raymond Hewlett, un tempo sospettato di essere coinvolto nella sparizione di Madeleine McCann, la bambina di 3 anni di cui si sono perse le tracce a Praia da Luz nel maggio del 2007, è tornato a parlare della vicenda.Di Hewlett ci siamo occupati spesso nei mesi scorsi: il pedofilo, malato terminale, aveva dichiarato


Il pedofilo Raymond Hewlett, un tempo sospettato di essere coinvolto nella sparizione di Madeleine McCann, la bambina di 3 anni di cui si sono perse le tracce a Praia da Luz nel maggio del 2007, è tornato a parlare della vicenda.

Di Hewlett ci siamo occupati spesso nei mesi scorsi: il pedofilo, malato terminale, aveva dichiarato di aver informazioni sulla scomparsa della bambina, ma aveva chiesto un lauto compenso per rivelare quelle notizie.

La sua pista, però, si era rivelata un buco nell’acqua ed era stata accantonata.

Lo scorso aprile Hewlett è morto e, prima di spirare, ha deciso di rivelare quello che sapeva sulla vicenda: ha scritto una lettera al figlio Wayne, col quale non aveva rapporti da tempo, con la confessione.

Madeleine, secondo Hewlett, fu rapita da uno zingaro membro di una gang attiva proprio nel rapimento di bambini.

Questa gang, scrive il pedofilo nella lettera, aveva una vera e propria “lista della spesa” che includeva bambine bionda dell’età di Madeleine.

In quel periodo la gang si trovava in Portogallo e uno zingaro, in preda ai fumi dell’alcol, aveva rivelato a Hewlett i dettagli del rapimento.

Aveva ammesso che i bambini non venivano rubati per conto di pedofili, ma per famiglie disposte a pagare ingenti somme per un figlio.

L’intero racconto è ancora tutto da verificare. Ne sapremo di più nel corso delle prossime settimane.

Via | Daily Mail

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →