Coppa Italia, scontri in centro e svastiche sui muri

La vittoria di un trofeo può causare gravi scompensi mentali anche fra i vincitori. Quelli occorsi, per esempio, ad alcuni tifosi biancocelesti che ieri notte si sono lasciati andare a diverse intemperanze. Le forze dell’ordine hanno effettuate cariche di alleggerimento in Piazza del Popolo, in Piazza di Spagna ed in via Condotti, per scongiurare il

di higgins

La vittoria di un trofeo può causare gravi scompensi mentali anche fra i vincitori. Quelli occorsi, per esempio, ad alcuni tifosi biancocelesti che ieri notte si sono lasciati andare a diverse intemperanze. Le forze dell’ordine hanno effettuate cariche di alleggerimento in Piazza del Popolo, in Piazza di Spagna ed in via Condotti, per scongiurare il danneggiamento e il saccheggio dei negozi del centro da parte di alcune migliaia di facinorosi. Che, ben lungi dal demordere, hanno lanciato contro le guardie oggetti contundenti, petardi e fumogeni. E tanto per non farsi mancare niente, hanno dipinto scritte naziste e xenofobe, colorite con un paio di svastiche. Il bilancio della serata di bagordi conta un paio di contusi e un arrestato: un giovanotto che ha aggredito a calci e pugni un agente del Reparto Mobile, provocandogli una frattura.