Eccellenza: Fiamme Oro, è storica semifinale!

Si è conclusa l’ultima giornata della stagione regolare del massimo campionato italiano di rugby.

Una netta vittoria a Mogliano ed è festa per le Fiamme Oro. I poliziotti espugnano il campo veneto, respingono l’assalto di San Donà e conquistano le semifinali, dove sfideranno il Rovigo, che chiude in vetta la stagione grazie alla netta vittoria contro i retrocessi Cavalieri Prato.

Fiamme Oro Roma – Femi-Cz Rugby Rovigo e Marchiol Mogliano – Cammi Rugby Calvisano sono le semifinali scudetto stagione 2014/2015.

La 18^ giornata ha archiviato la fase regolare con alcuni importanti verdetti. Il Femi-Cz Rovigo, infatti, chiude al primo posto grazie alla vittoria per 50-0 sul R.C. I Cavalieri Prato, mentre la corsa al quarto posto va ad appannaggio delle Fiamme Oro Roma, che superano il Marchiol Mogliano per 38-21 rendendo vana la vittoria del Lafert San Donà contro la Ima Lazio.

Il Femi Cz Rovigo contro il già retrocesso Prato ruota tutti gli effettivi a disposizione e chiude la prima frazione di gioco sul 28-0 in virtù delle mete di Caffini, Farolini e doppio Ruffolo. Nella ripresa altre 4 mete (Ferro 2, di nuovo Caffini e Menon) per il 50-0 finale.

Le Fiamme Oro Roma centrano lo storico traguardo delle semifinali scudetto andando a vincere a Mogliano, contro il Marchiol per 38-21. Al 77’ la meta di Canna sancisce la definitiva vittoria e il punto di bonus per le 4 mete segnate (Valcastelli, Di Stefano, Benetti e Canna).

A Roma il Lafert San Donà aveva il compito di vincere con bonus ma attendeva notizie favorevoli da Mogliano. Finisce 33-20 per i veneti che mancano la quarta meta che, comunque, non avrebbe fatto conquistare il passaggio alle semifinali.

Tra Rugby Viadana e Cammi Rugby Calvisano il match finisce in parità 25-25, ma il Viadana prende il bonus avendo segnato 4 mete (Whitaker, Gerosa, Quartaroli e Manganiello). Per il Cammi Calvisano Buscema mette tra i pali 20 dei 25 punti giornalieri grazie a 5 piazzati, una trasformazione e un drop in pieno recupero che ha impattato il match sul 25-25.

A L’Aquila il Padova non fa sconti e alla fine prende il bonus vincendo la partita per 28-14. Già al 5’ era Fadalti che segnava a seguito di un’azione alla mano. Francescato e Bettin portavano il Petrarca sul 21-0. La reazione dei padroni di casa si concretizzava con due mete di Cortes, al 37 e 58. Sul finale di match Giusti dava la quarta meta ai padovani.

Eccellenza – Diciottesima giornata

Lazio – San Donà 20-33
Viadana – Calvisano 25-25
L’Aquila – Petrarca Padova 14-28
Rovigo – Cavalieri Prato 50-0
Mogliano – Fiamme Oro 21-38

Eccellenza – Classifica

Rovigo 76; Calvisano 72; Mogliano 60; Fiamme Oro 52; San Donà 50; Viadana 46; Petrarca 42; Lazio 32; L’Aquila 10; Prato -3