Droga e riti vudù: 20 arresti

Caserta: corrieri e trafficanti finiti in manette oggi, appartenevano a due diversi gruppi di narcotrafficanti, capeggiati da due nigeriani.

di remar

Traffico di droga e riti vudù. Sono 20 gli arresti eseguiti stamattina dai carabinieri di Casal di Principe (Caserta) che hanno sgominato un traffico internazionale di eroina e cocaina che dall’Olanda arrivava in Italia per il tramite di corrieri, i cosiddetti ovulatori.

Per gli arrestati, quasi tutti di origine africana, i riti vudù eseguiti da uno “stregone” prima della partenza dovevano avere una funzione propiziatoria: dovevano essere di buon auspicio per il loro viaggio con coca ed eroina nello stomaco, affinché la polizia non li scoprisse e gli ovuli con la droga non si rompessero (con il rischio di causare la morte dei corrieri).

Le persone finite in manette oggi, appartenevano a due diversi gruppi di narcotrafficanti, capeggiati da due nigeriani. Sono accusate a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, riciclaggio, evasione dagli arresti domiciliari e favoreggiamento personale.

Secondo le indagini avviate nel 2009 dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli i proventi illeciti ricavati dalla droga venivano poi reinvestiti in Nigeria in ristrutturazioni di alberghi e beni di lusso. Cocaina ed eroina erano destinate in particolare alle piazze di spaccio dell’area domitia di Castelvolturno (Caserta) ma la droga riforniva anche il mercato del napoletano e della Capitale.

© Foto TM News