Inghilterra: scoppia lo scandalo “salary cap”?

Secondo alcune voci i club di Premiership avrebbero insabbiato un’inchiesta riguardando l’infrazione da parte di due squadre del tetto salariale. E c’è chi lo paragona al doping.

Un’inchiesta insabbiata per evitare uno scandalo che travolgesse la Premiership inglese. E’ questa la voce che da giorni circola in Inghilterra e che riguarderebbe l’eventualità che due club (si fa il nome dei Saracens) avessero sforato il tetto salariale fissato. Se ciò fosse vero, i due club rischierebbero una multa fino a oltre 250mila sterline e una penalizzazione in classifica fino ai 40 punti.

Ebbene, secondo il The Times a febbraio i club di Premiership avrebbero votato per la sospensione dell’indagine in corso, per evitare che uno scandalo colpisse il rugby inglese proprio nell’anno dei Mondiali casalinghi. La notizia, però, ha subito scatenato un putiferio, con l’associazione dei giocatori che ha immediatamente chiesto che venga fatta chiarezza. “Non è onesto. Giocare contro chi ha sforato il salary cap è come giocare contro chi ha fatto uso di doping” ha detto Damian Hopley, chief executive dell’RPA. E il rischio scandalo, ora, è concreto.


I Video di Blogo