Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery

Il Pop Surrealism di casa alla Dorothy Circus fino al 10 luglio è all’insegna di «Yes We Can», il motto-manifesto della campagna elettorale di Barack Obama, utilizzato come slogan della collettiva che chiude la stagione espositiva della galleria romana. Da ieri resteranno in mostra una ventina di opere di cinque protagonisti americani del Pop Surrealism

di cuttv


Il Pop Surrealism di casa alla Dorothy Circus fino al 10 luglio è all’insegna di «Yes We Can», il motto-manifesto della campagna elettorale di Barack Obama, utilizzato come slogan della collettiva che chiude la stagione espositiva della galleria romana. Da ieri resteranno in mostra una ventina di opere di cinque protagonisti americani del Pop Surrealism presentati da Gianluca Marziani, da Ron English, autore del famosissimo Abraham Obama, ritratto del presidente Obama in mix con quello di Abraham Lincoln, ai protagonisti delle favole nere di Camille Rose Garcia.

Senza dimenticare i ritratti senza tempo di Kris Lewis, l’universo gotico di Ken Keirns e i personaggi intensi e inquieti di Francesco Lo Castro, autore del ritratto del regista Werner Fassbinder che ho scelto di affiancare alla locandina dell’evento. In serata “Yes We Can” si è acceso con «Art in Motion», il live painting show (a cura di Julie Kogler) di Tim Biskup (USA), Flying Förtress (Germania), The London Police (UK) e Elio Varuna (Italia), seguito dal DJSet dello stesso Tim Biskup.

In sintonia con l’etica e l’estetica che hanno ispirato “Yes We Can”, il vernissage è stato accompagnato da una serie di iniziative di solidarietà. Già nel pomeriggio le associazioni “Il Colore del grano”, “Millepiedini” e “Armonia”, hanno presentato al pubblico le proprie attività di solidarietà e piccoli progetti sostenuti dalla Dorothy Circus Gallery attraverso la donazione di opere d’arte e oggetti di merchandising d’autore vendute in galleria dalle tre associazioni. In aggiunta a questo, una parte del ricavato dalla vendita delle opere d’arte della galleria sarà devoluto a sostegno dei terremotati dell’Abruzzo.

Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery
Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery

Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery Yes We Can alla Dorothy Circus Gallery