Affari italiani: Gli azzurri a Gavazzi #portacirispetto

Un hashtag apparso nelle ultime ore su Twitter alimenta la polemica dopo le parole del presidente federale sui premi partita.

“Dei pensionati sono stanco, al 15° posto del ranking non ci sono andato io #portacirispetto”. Questo hashtag, con piccole variabili del caso, è apparso nelle ultime ore su Twitter e porta la firma dei giocatori della nazionale italiana di rugby. Da capitan Sergio Parisse a Luca Morisi, passando per Michele Rizzo, Andrea Masi, Simone Ragusi, Robert Barbieri, Edoardo Gori, Luke Mclean e tutti gli altri il messaggio è chiaro. L’attacco ai giocatori e il ‘lavarsene le mani’ di Alfredo Gavazzi non è andato giù agli azzurri.

E chi non ha un account su Twitter è stato rappresentato da un compagno, che ha variato il messaggio in “Io e #michelecampagnaro “dei pensionati sono stanco, al 15º posto del ranking non ci sono andato io” #portacirispetto” come ha scritto Luca Morisi. Insomma, una dura presa di posizione degli azzurri dopo le parole, non certo diplomatiche (ça va sans dire, ndr.), di Alfredo Gavazzi. E lo scontro sui premi partita e i nuovi contratti promette scintille. Un coup de génie a pochi mesi dai Mondiali, non c’è che dire.

Un tamtam che in pochi minuti ha coinvolto tutti gli azzurri, uniti non solo sotto l’effige della G.I.R.A. (negli uffici Air fischiano le orecchie?), ma che singolarmente e mettendoci la faccia hanno risposto al presidente Gavazzi. Come detto, non si è creato proprio il clima migliore a pochi mesi dai Mondiali…