Eccellenza: San Donà fa suo lo spareggio con Viadana

Si è disputato il posticipo della dodicesima giornata del massimo campionato italiano di rugby.

Scappano le prime tre della classifica, che conquistano tutte vittoria e bonus e allungano sulla concorrenza. Calvisano demolisce di mete i Cavalieri Prato, mentre il Mogliano espugna senza problemi il campo della Lazio. Fatica di più, ma alla fine ottiene vittoria e bonus anche il Rovigo. Alle loro spalle si fermano le Fiamme Oro che crollano a Padvoa e ora rischiano di perdere il treno playoff.

Il Cammi Rugby Calvisano batte il fanalino di coda R.C. I Cavalieri Prato per 78-0 segnando 12 mete, di cui tre con Susio e doppia marcatura per Steyn e Violi. Partita mai in discussione con il campioni d’Italia ad imprimere al match un ritmo fuori portata del Prato.

Il Marchiol Mogliano risponde per le rime. A Roma contro al Ima Lazio i ragazzi del coach Properzi passano per 44-8, dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio per 19-3 frutto delle mete di Boni, e doppio Riccardo Pavan. La formazione veneta ha alternato rapide azioni alla mano con iniziative a rompere il primo placcaggio dei romani. Nel secondo tempo era la volta di Halvorsen e Van Zyl che arrotondavano il punteggio. Sul finale il direttore di gara Passacantando assegnava la meta tecnica per falli ripetuti della mischia della Lazio.

A L’Aquila il Femi-Cz Rovigo fatica a conquistare il bonus. La gara è sempre stata gestita dal Rovigo che muoveva il punteggio al 6’ con una meta di punizione. Poi la attenta difesa degli abruzzesi non permetteva di vedere altre segnature. Ad inizio ripresa era Ferro che metteva a segno una meta di potenza per il 14-0. Tuttavia con una rapida azione alla mano Joaquin Riera, premiato come man of the match, riapriva la partita 14-7. Il Rovigo usciva alla distanza. Prima la meta di Mahoney e successivamente al 78’ una seconda meta di punizione, davano al Femi-Cz la vittoria ed il punto di bonus mete.

Il Petrarca Rugby Padova batte le Fiamme Oro Roma per 32-10 e riapre, in attesa del posticipo tra San Donà e Viadana, la corsa al 4 posto in classifica. Il Padova va subito in vantaggio con Eru (7’) e Bellini dopo pochi minuti replica. Al 14’ il Petrarca conduceva già per 14-0. Nella ripresa tra il 61’ e 68’ i veneti mettevano in cassaforte la vittoria con bonus. Prima era Rochia a varcare la meta dei poliziotti romani e successivamente Furia realizzava il 32-10.

Nel posticipo di domenica vittoria netta e meritata per il San Donà contro il Viadana e veneti che, così, scavalcano proprio i mantovani ed entrano in zona playoff, inguaiando i lombardi che ora dovranno inseguire, con il San Donà che conquista anche il bonus. Decisiva, alla mezz’ora, l’espulsione di Barbieri tra i mantovani.

Eccellenza – Dodicesima giornata

IMA Lazio v Marchiol Mogliano 8-44
Cammi Calvisano v I Cavalieri Prato 78-0
Petrarca Padova v Fiamme Oro Roma 32-10
L’Aquila RC v Femi-CZ Rovigo 7-26
Lafert San Donà v Viadana 33-20

Eccellenza – Classifica

Calvisano 51; Mogliano 47; Rovigo 46; San Donà 34; Viadana 30; Fiamme Oro 29; Petrarca 27; Lazio 22; L’Aquila 5; Prato 0