Pistoia, l’omicidio di don Mario Del Becaro: tre arresti

A 4 mesi di distanza dal delitto che ha sconvolto Quarrata i presunti responsabili dell’omicidio di don Mario, tre cittadini albanesi, sono finiti in manette.

di remar

Tre cittadini albanesi sono stati arrestati per l’omicidio di don Mario Del Becaro, il parroco della frazione Tizzana di Quarrata, in provincia di Pistoia, ucciso il 29 dicembre dell’anno scorso nella sua canonica. Il sacerdote venne legato e picchiato selvaggiamente: morì soffocato con del nastro adesivo con cui gli era stata tappata la bocca e a causa delle percosse ricevute secondo gli esami autoptici.

Prima di fuggire con l’auto del prete 63enne, i malviventi svuotarono la cassaforte che don Mario teneva nella canonica, i cui locali spesso avevano ospitato persone in difficoltà, bisognose di un tetto e di aiuto. Proprio qualche giorno prima dell’omicidio un uomo originario dell’est Europa era stato arrestato con l’accusa di tentata estorsione ai danni del parroco.

Da lì hanno preso le mosse le indagini dei carabinieri del comando provinciale di Pistoia. Ora, a quasi quattro mesi di distanza dal quel delitto che ha sconvolto una comunità, i presunti responsabili sono finiti in manette. Due di loro sono stati fermati in Italia, l’altro aveva fatto ritorno in Albania. L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore di Pistoia Giuseppe Grieco.

© Foto Getty Images