Pisa, omicidio Cesarina Boniotti: fermato convivente Graziano Santus

Graziano Santus, 50 anni, è stato fermato dai carabinieri di Pisa con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Avrebbe ucciso la convivente Cesarina Boniotti, 47 anni, originaria di Ome (Brescia). Era stato l’uomo a chiamare lunedì mattina il 118. “Stavo dormendo in camera quando mi sono alzato e l’ho trovata qui, senza vita” avrebbe detto Santus prima

di remar


Graziano Santus, 50 anni, è stato fermato dai carabinieri di Pisa con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Avrebbe ucciso la convivente Cesarina Boniotti, 47 anni, originaria di Ome (Brescia). Era stato l’uomo a chiamare lunedì mattina il 118.

“Stavo dormendo in camera quando mi sono alzato e l’ho trovata qui, senza vita”
avrebbe detto Santus prima ai sanitari e poi ai militari dell’Arma, che fin dall’inizio avevano avuto forti dubbi sulla versione fornita dall’uomo.

Sul corpo della donna, trovato nel salotto dell’abitazione di via Di Goletta – a poca distanza dall’aeroporto di Pisa – erano ben evidenti lividi ed ecchimosi. Una morte violenta, un litigio degenerato in tragedia secondo gli investigatori. I vicini di casa avrebbero raccontato di frequenti liti in quell’appartamento.

“Le grida si sentivano a qualsiasi ora del giorno, quasi non ci facevamo più caso”. Venerdì notte, ha raccontato un altro vicino “abbiamo sentito dei colpi sordi, al muro, ripetuti. Una, due, tre volte. E poi ancora. È durato tutto un quarto d’ora, e poi il silenzio.” “Per tutto il sabato e la domenica, non s’è alzata una voce o un rumore”.

Ad aggravare la posizione dell’uomo ci sarebbero anche alcune testimonianze di precedenti violenze ai danni della compagna. Entrambi erano senza lavoro, la coppia era aiutata dalla Charitas diocesana.

Santus, originario di Cagliari ma da venti anni a Pisa, si proclama innocente. Si trova nel carcere Don Bosco. Domani il gip deciderà se procedere con l’arresto mentre si attendono i risultati dell’autopsia disposta sul corpo della vittima.

Via | L’Unione SardaBrescia Oggi